Tre punti importanti e una gara in meno

E che dire di Cosenza: un gladiatore, un muro, e quest’anno è già alla terza segnatura (Catanzaro, Monopoli, Rende), è un elemento che emana positività

By
Updated: gennaio 29, 2018
IMG-20180129-WA0065

LECCE (di M.Cassone) – Il Lecce vince anche a Rende. Riesce a mettere al sicuro altri tre punti, lo fa in una gara in cui non brilla… ma balla sulle note dettate dal proprio condottiero: Liverani continua a collezionare solo risultati positivi. Sorprende tutti il mister romano, per delle scelte che a primo acchito sembrano azzardate, e alla fine ha ancora una volta ragione.

Liverani

Liverani

Nel preparare la gara tiene conto di tutto, in primis del terreno di gioco e non ha paura nemmeno di giocarsi tutti gli attaccanti tentando di spostare gli equilibri, non ha paura di essere impopolare e fa capire che quando serve predilige la sostanza allo spettacolo.

In serie C si vince soprattutto soffrendo, stringendo i denti, giocando con umiltà anche contro squadre che,  sulla carta, tecnicamente hanno un tasso inferiore.

Senza fronzoli, una volta segnato il gol, il Lecce organizza la fase difensiva in modo cinico e concreto e pazienza per tutti se la palla ogni tanto va “scoppiata” invece di essere accarezzata.

In altre stagioni una gara come quella di Rende sarebbe finita in maniera differente ma questa squadra ha capito l’essenza di una categoria dove fare i “Maradona” serve a poco e bisogna menare più degli avversari, bisogna correre e chinare il capo ma col petto in fuori, in maniera orgogliosa.

E che dire di Cosenza: un gladiatore, un muro, e quest’anno è già alla terza segnatura (Catanzaro, Monopoli, Rende), è un elemento che emana positività.

L'esultanza

L’esultanza

Non è stato un Lecce bellissimo ma sfidiamo chiunque a giocare su un campetto come quello calabrese: difficile ordire trame importanti facendo attenzione a non calpestare qualcosa, è difficile non farsi male. Ovviamente questa è la serie C e ora, a questo punto, ci sembra proprio troppo stretta per una società che continua a investire cifre importanti, per una squadra allenata da un allenatore forte e per dei tifosi che, checché se ne dica, sono veramente da serie A.

Tre punti importanti e una gara in meno: chi è dietro continui a inseguire.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 29 gennaio 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *