Lecce bum bum e la Salernitana va in bambola: sono -3 dal Palermo

Mancosu e Palombi portanto sul doppio vantaggio nel primo tempo i giallorossi, risponde nella ripresa Anderson: la squadra di Liverani vince 2-1 allo stadio Arechi

By
Updated: gennaio 26, 2019
51050934_333701397354281_2962604218134822912_n
51050934_333701397354281_2962604218134822912_n

Marco Mancosu, centrocampista U.S. Lecce

SALERNO (di Carmen Tommasi) – Il Lecce torna a vincere e lo fa nel caldo stadio “Arechi” di Salerno. La squadra di Fabio Liverani batte 2-1, non senza sofferenza, quella di Angelo Gregucci e si porta a meno tre dalla capolista Palermo. Sblocca la gara, al 4’, capitan Marco Mancosu nel giorno della sua centesima presenza in giallorosso. Sette gol in campionato e seconda rete di fila. Raddoppia Palombi, quindici minuti dopo, su invito del greco Tachsidis. Anderson nella ripresa riapre i conti e mette dentro il gol dell’1 a 2. Quinta vittoria esterna per i giallorossi e venti gol fatti lontano dalle mura amiche del “Via del Mare”. La formazione salentina si porta momentaneamente al terzo posto, sorpassa il Pescara (in campo domani a Livorno) e si trova a -1 dal Brescia (impegnato contro lo Spezia).

LE SCELTE – Due le assenze pesanti per mister Angelo Gregucci, che deve fare a meno degli squalificati Di Tacchio e Migliorini, oltre all’infortunato Odjer. Modulo che vince non si cambia, quindi spazio ancora al 3-4-2-1 che ha portato bene a Palermo. Davanti a Micai c’è il terzetto composto da Mantovani, Perticone e Gigliotti, con capitan Schiavi che partirà inizialmente dalla panchina. A centrocampo ci sono Akpa Akpro-Castiglia. In avanti Andrè Anderson e Djavan Anderson agiscono alle spalle di Jallow, unica punta.  Squadra al completo per Fabio Liverani, che ha l’imbarazzo della scelta. Confermato il solito 4-3-1-2. Davanti a Vigorito ci sono Fiamozzi, Lucioni, Meccariello e Calderoni, mentre in mediana confermati Petriccione, Scavone e Tachtsidis. In avanti Mancosu a supporto della coppia  Falco-Palombi.

51112655_542610422884121_8966626163279527936_n

Salernitana-Lecce: 1-2 finale

LA GARA, QUANTE EMOZIONI – Prima opportunità per il Lecce dopo 24 secondi con Marco Mancosu: destro a giro dall’interno dell’area di rigore, con la palla che termina sopra la traversa. Al 3’ è subito vantaggio per gli ospiti: segna Mancosu, secondo gol consecutivo: il capitano dei giallorossi, alla 100esima con la maglia dei salentini, lascia partire un bolide sinistro dai 25 metri che termina all’incrocio dei pali. Continua a spingere e a fare la partita il Lecce, nonostante la rete del vantaggio. Al 10’ i granata provano a reagire con Jallow, ma la verticalizzazione di Pucino è fuori misura e termina sul fondo. Ancora Lecce: al 17’ arrivano due occasioni di fila, prima con Falco e subito dopo con il solito Mancosu. Al 20’ ecco il doppio vantaggio dei salentini: segna Palombi, su assist magistrale di Tachtsidis, che scatta sul filo del fuorigioco e l’ex di turno supera Micai. Al 24’ bella idea di di Jallow sulla sinistra: il gambiano va via a Calderoni e crossa con il sinistro dal fondo. I campani crescono con il passare dei minuti e cercano di rimettere la gara sul versante giusto. Primo cambio forzato per Gregucci: entra Minala al 37’ per l’infortunato Akpa. Si va a riposo, dopo 3’ di recupero, sul doppio vantaggio per i giallorossi: i campani hanno fatto davvero poco per rimettere la gara sui giusti binari. Liverani ad inizio secondo tempo fa subito entrare La Mantia per Falco. Scavone, al 1’ st, si invola in rete, ma viene sbilanciato in area da Anderson, ma l’arbitro lascia correre. Ritmo basso in questa fase del match e di giallorossi fanno fatica ad alzare il baricentro. Ammonito anche il greco Tachsidis. Al 23’ azione da solista di Pettinari, che supera in tunnel ben due avversari e arriva a pochi metri da Micai. La chiusura del difensore granata in angolo è decisiva. Al 26’ Anderson supera Vigorito su cross di Jallow ed è 1-2. I salentini soffrono, ma non mollano la presa. Gregucci le prova tutte e si gioca la carta Bocalon al posto di Castiglia. Salernitana tutta in attacco. Soffre il Lecce. Al 38’ Jallow supera ancora Fiamozzi, poi rientra e tenta il tiro a giro. La palla termina non di molto sopra la traversa. Al 39’ Di Gennaro con il sinistro ci prova da fuori area, ma Vigorito gli dice no. Cinque minuti di recupero in cui i salentini si difendono, mentre i padroni di casa cercano il pareggio. Vince il Lecce 2-1 e si porta a 34 punti: al momento la squadra di Liverani è terza a meno 3 dalla capolista Palermo. Nell’anticipo di campionato  venerdì sera arriva l’Ascoli del diesse Antonio Tesoro al “Via del Mare”.

Salernitana-Lecce 1-2: il tabellino

Marcatori: 4’p.t  Mancosu (L), 20’Palombi (L) 26’s.t. Andrè Anderson (S)

Salernitana (3-4-2-1): Micai; Mantovani, Perticone, Gigliotti; Pucino (16’s.t. Di Gennaro), Akpa Akpro (39’p.t. Minala), Castiglia, (31’s.t. Bocalon) Vitale; D. Anderson, A. Anderson; Jallow. In panchina: Vannucchi, Bernardini, Schiavi, Casasola, Mazzarani, Orlando, Vuletich, Djuric, Rosina,. Allenatore: Gregucci

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni (37’ s.t. Venuti); Petriccione, Tachtsidis, Scavone; Mancosu; Palombi (19’ s.t. Pettinari), Falco (1’s.t. La Mantia). In panchina: Bleve, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Haye, Marino, Tabanelli, Bovo. Allenatore: Liverani

Arbitro: Sig. Maggioni della sez. di Lecco

Ammoniti: Minala  (S)  Lucioni, Pettinari (L). Note: Angoli: 3-3   Recupero:  3′ p.t –  5′ s.t.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 26 gennaio 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *