Il Perugia: il prossimo avversario

La squadra del tecnico Alessandro Nesta è a quota 20 punti in classifica in piena zona playoff

By
Updated: dicembre 4, 2018
IMG-20181126-WA0088
IMG-20181101-WA0074

Lecce-Perugia, match in programma domenica alle ore 15:00

LECCE (di Carmen Tommasi) – Un’altra bella partita andrà in scena al “Via del Mare”: Lecce-Perugia, match in programma domenica 8 dicembre, il giorno dell’Immacolata, alle ore 15:00 per la quindicesima giornata di serie B. Sulla panchina dei grifoni c’è, niente poco di meno, che l’ex capitano della Lazio ed ex campione del mondo Alessandro Nesta. Sandrino è arrivato nella città umbra lo scorso 14 maggio 2018: al debutto, solo quattro giorni dopo, ha perso con l’Empoli 1-2 l’ultima gara di serie B, ma la squadra era comunque già qualificata per i play-off.

Il 3 giugno seguente i suoi vanno k.o. per 3-0 nella partita del turno preliminare col Venezia e vengono malamente eliminati dai playoff.  Ma il tecnico viene confermato ugualmente per la stagione successiva. La prima vittoria da allenatore in Italia è datata 2 settembre 2018 durante la sfida in casa dei biancorossi contro l’Ascoli. In quella partita il tecnico viene anche espulso per proteste. Un allenatore emergente e garbato, così come lo è stato da calciatore, un tecnico che si adatta tatticamente agli avversari.

Nell’ultimo big match al “Renato Curi” i padroni di casa hanno battuto, in una partita piacevole e divertente, 2-1 l’ormai ex capolista Pescara: i grifoni salgono così a quota 20 in piena zona playoff. Dodici punti su 15 nelle ultime cinque gare giocate. Quarta vittoria di fila in casa. Decidono i due ex Verre e Gyomber. Il Pescara fallisce invece ancora l’aggancio al primo posto, e rimane terza a 23 al pari col Cittadella a -2 dal Lecce e -3 dal Palermo. Il bottino totale deli umbri in 13 gare giocate è di 6 gare vinte, 5 perse e 2 pareggiate: con 19 gol fatti e 19 subiti.

Sono da valutare per la gara del “Via del Mare” capitan Bianco e Felicioli, assenti per problemi fisici nell’ultimo match, mentre Falasco rientra dalla squalifica. Giocano solitamente con il 4-3-1-2 con Gabriel tra i pali; Mazzocchi, Cremonesi, Ngawa e El Yamiq in difesa; Moscati vertice basso del triangolo di metacampo completato da Kingsley e Dragomir; Verre sulla trequarti alle spalle di Vido e Melchiorri. Per la prossima gara contro l’arcigno Lecce, secondo in graduatoria, Nesta potrebbe riservare sicuramente delle sorprese: staremo a vedere…

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 4 dicembre 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *