MERCATO LECCE: arriverà il trequartista, poi un centrocampista e un attaccante. Ecco i nomi

Ovviamente è tutto in divenire e altri nomi potrebbero aggiungersi a questi ma la linea sarà questa: un trequartista (over), il centrocampista (under) e l’attaccante (over)

By
Updated: gennaio 22, 2018
Meluso

LECCE (di M.Cassone) – Archiviata la pratica Catania, in casa Lecce è tempo di calciomercato. Nell’ultima settimana Mauro Meluso aveva mollato un po’ gli ormeggi per dare priorità al big match. Ora si è ancorato su quelli che sono gli obiettivi.

La linea è chiara: serve un trequartista, arriverà un centrocampista e un attaccante con caratteristiche diverse rispetto a quelli attualmente in rosa.

L’arrivo di Matteo Legittimo ha liberato un posto tra gli over e una volta acquisito il trequartista e il centrocampista si penserà ad un attaccante con caratteristiche diverse. La società di Via Col. Costadura vuole accontentare in tutto e per tutto le richieste del proprio allenatore e si sta lavorando per chiudere il cerchio intorno alle sue richieste.

TREQUARTISTA – Dalle notizie che siamo riusciti ad avere, dopo il no del Cittadella e di Chiaretti, l’unico obiettivo, al momento, è Nicola Strambelli, un calciatore che rientra nel profilo ideale indicato da Liverani ed è un affare che potrebbe essere chiuso in breve tempo.

CENTROCAMPISTA – Ormai certo sembra essere l’arrivo di Ransford Selasi  centrocampista  21enne ghanese del Pescara. Non sembrano esserci altri nomi sul taccuino del diesse calabrese.

ATTACCO – Dopo aver sondato il terreno per Andrea Bianchimano, ma è sfumato, si prova la pista Felice Evacuo, così come si parla per Andrea Saraniti della Virtus Francavilla e per  Luigi Castaldo dell’Avellino.

IN USCITA – A salutare Lecce dopo Drudi, sarà sicuramente Mario Pacilli.

Ovviamente è tutto in divenire e altri nomi potrebbero aggiungersi a questi ma la linea sarà questa: un trequartista (over), il centrocampista (under) e l’attaccante (over).

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 22 gennaio 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *