L’ex Cosenza positivo al coronavirus: “Sto bene”

Le parole del difensore fanno riflettere: "Chissà in quanti hanno il virus e non lo sanno"

By
Updated: maggio 9, 2020
Cosenza

LECCE –  “Da Alessandria con la mia famiglia siamo venuti giù per motivi importanti il 25 aprile e ci siamo autodenunciati e il 5 maggio abbiamo fatto il tampone a Rosarno e ci hanno detto che ci avrebbero avvisato in caso di positività. Ci hanno avvisato ieri dopo 3 giorni e mezzo; ci tengo a chiarire però e tranquillizzare tutti. Ho seguito tutte le regole, non ho frequentato nessun posto, supermercati o altro, ho solamente visto senza contatti ravvicinati, dal 5 maggio in poi, qualche mio familiare per esigenze personali, queste persone sono già in quarantena”: così Francesco Cosenza,  amatissimo ex difensore del Lecce, sul suo profilo instagram.

Il difensore dell’Alessandria, poi, fa un discorso molto profondo, che fa riflettere: “La cosa che mi lascia perplesso è che se non lo avessi fatto di mia spontanea volontà sarei stato una persona libera, perché oggi scade la mia quarantena. La domanda sorge spontanea: chissà quanti positivi ci sono in giro e non lo sanno. Lo dico perché per mia etica personale, ho tanto rispetto per il sud, conosco le problematiche e nel rispetto dei miei compaesani mi sono autodenunciato e spontaneamente ho fatto il tampone. Comunque sto bene”.

Infine, il club di Via Colonnello Costadura, con un post su Facebook, si è detto vicino al giocatore calabrese.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 9 maggio 2020

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *