Troppa Dea per il Lecce

Gli ospiti nel primo tempo si fanno rimontare due gol, ma nella ripresa dilagano e vincono 7-2 al Via del Mare. Tripletta di Zapata: pochissimo Lecce nella ripresa, tanta Atalanta

By
Updated: marzo 1, 2020
received_647646206029174

received_647646206029174LECCE (di Carmen Tommasi) – Atalanta show al “Via del Mare” ai danni del malcapitato Lecce. La Dea, consolida il quarto posto, battendo con un largo 7-2 i giallorossi di Fabio Liverani alla  seconda sconfitta di fila. I salentini fanno bene a metà: dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, terminato 2-2, si perdono del tutto nella ripresa quando arriva la goleada nerazzurra. Un autogol di Donati e lo stacco di Zapata avevano dato coraggio alla Dea, ma Saponara prima e Donati poi cambiano momentaneamente le sorti del match. Dopo l’intervallo, Ilicic va in gol, Zapata fa tripletta, l’ex Muriel segna e Malinovskiy chiude 7-2 il match. Lunedì 9 marzo arriva il Milan di Pioli al “Via del Mare” e i giallorossi dovranno rispondere subito presente. L’applauso di incoraggiamento della Curva Nord a fine gara alla squadra  deve essere un incentivo in più per fare bene.

IN CAMPO – In avanti Fabio Liverani deve fare sempre a meno, così come successo nella gara dell’Olimpico, di Falco e Babacar. Lapadula è, quindi, il solo attaccante a disposizione. C’è, invece, Saponara che affianca Mancosu sulla trequarti. Deiola parte titolare nel ruolo di centrocampista centrale: panchina per Petriccione. In porta riecco Gabriel. Gasperini, deve rinunciare a Toloi e Djimsiti, chiede un sacrificio a De Roon nel ruolo di perno di destra della difesa a 3. In mezzo c’è Pasalic, mentre in attacco nessuna sorpresa: Gomez ed Ilicic dietro a Zapata. Ancora panchina per l’ex Muriel.

GOLEADA DELLA DEA – Partono bene i giallorossi che cercano di alzare il baricentro e di superare la metacampo avversaria. Il primo sussulto del match arriva con Palomino che sugli sviluppi di un corner costringe Majer ad un intervento provvidenziale sulla linea.  Poco dopo, sempre su corner, gli ospiti vanno in vantaggio: il gol, però, lo sigla di testa Donati complice il vento a sfavore.  Zapata, al 22’, insacca di testa su un altro corner di Ilicic.  I padroni di casa non si intimidiscono e al 29’ si portano sull’1-1, con un gol perla di Saponara. L’ex trequartista della Samp sfrutta un lancio di Deiola per involarsi in area e per poi lasciar partire un destro a giro imprendibile per Gollini. Al 40’ i giallorossi trovano meritatamente il 2-2: il solito Saponara dall’out sinistro pesca Donati che di prima intenzione calcia forte verso la porta. Il terzino toscano trova il suo primo centro in massima serie. Si va a riposo sul 2-2. Nella ripresa il Lecce parte male, anzi malissimo e finisce peggio: al 47′ Ilicic invita Gomez al tiro, Gabriel ribatte, ancora lo sloveno finta di destro, manda a vuoto tutti e tocca di sinistro a porta vuota. Ancora Zapata non perdona e mette a segno una tripletta: al 54′ ha il tap in vincente a due passi dalla porta e al 62′ sigla il 5-2 in spaccata. Entra l’ex Muriel applaudito dal Via del Mare: il colombiano cerca subito il gol, ma Gabriel c’è. Poco dopo, si invola in profondità e non perdona: il 6-2 è servito. Il 7-2 finale arriva da Malinovskiy: tutti a casa e la squadra di Liverani dovrà cercare subito di rifarsi con il Milan, altra gara casalinga di lunedì prossimo al Via del Mare.

Lecce-Atalanta 2-7: il tabellino

Marcatori: 17′ aut. Donati (A), 22′ Zapata (A), 29′ Saponara (L), 40′ Donati (L), 2′ st Ilicic (A), 9′ st Zapata (A), 17′ st Zapata (A), 42′ st Muriel (A), 46′ st Malinovskyi (A)

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Majer (18′ st Tachtsidis), Deiola, Barak; Saponara, Mancosu (18′ st Shakhov); Lapadula. A disp. Vigorito, Chironi, Vera, Petriccione, Paz, Meccariello, Oltremarini, Rispoli, Dell’Orco, Rimoli. All. Liverani

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; De Roon, Caldara, Palomino; Hateboer, Freuler, Pasalic, Gosens; Gomez (24′ st Malinovskyi); Ilicic (28′ st Muriel), Zapata (40′ st Tameze). A disp.: Sportiello, Rossi, Czyborra, Bellanova, Okoli, Castagne, Colley. All.: Gasperini

Ammoniti: Lucioni, Saponara (L), Hateboer, Palomino (A).

Arbitro: Massa di Imperia.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 1 marzo 2020

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *