Roma-Lecce 4-0: le pagelle dei salentini

Giallorossi in difficoltà, uno dei pochi a lottare è Lapadula

By
Updated: febbraio 23, 2020
IMG-20200222-WA0017

IMG-20200222-WA0017ROMA (di Carmen Tommasi) – La Roma tra le mura amiche dello stadio Olimpico cala il poker al Lecce. Due gol per tempo per la squadra di Paulo Fonseca e gli uomini di Fabio Liverani non riescono a reagire (LEGGI QUI).

LE PAGELLE:

Vigorito – SI BECCA IL POKER.  Può poco in occasione dell’1-0, ma sbaglia l’uscita sul raddoppio e, poi, si fa sorprendere sul suo palo nel 4-0. Nonostante la larga sconfitta, qualche buon intervento lo compie. VOTO 5.

Donati – GIORNATA STORTA. Attacca poco e male e dietro non riesce a frenare l'”emorragia” subita dalla sua difesa. Mkhitaryan e Kolarov lo fanno innervosire. VOTO 5. (Dall’83’ Meccariello s.v.).

Lucioni – IN AFFANNO. Neppure lui, oggi, riesce a tenere dritto il timone e Dezko è un avversario difficile da addomesticare. VOTO 5.

Rossettini  – DISORIENTATO.  Va in difficoltà sulle incursioni della Roma e poco può per salvare la baracca. VOTO 5.  

Calderoni – NON AL TOP.  Deve ancora ritornare ad una condizione fisica ottimale. Fa comunque meglio rispetto a Donati, anche perchè se la deve vedere con Bruno Peres e non Kolarov. VOTO 5.5.

Deiola – OPACO.  La sua vivacità iniziale si spegne subito per non riaccendersi più.  VOTO 5.5.

Petriccione – ERRORACCIO. Perde un bruttissimo pallone davanti alla difesa che porta al vantaggio della Roma. Gioca solo un tempo. VOTO 4.5. (Dal 46’ Shakhov – TIMIDO. Entra nella ripresa schierandosi al fianco di Mancosu, ma non cambia le sorti del match. VOTO 5).

Majer – NON MOLLA. Viene aggredito dai tre trequartisti della Roma e non riesce a trovare la bussola. VOTO 5.5. (Dal 66’ Tachtsidis – NON LASCIA IL SEGNO. Poco può quando entra in campo a partita quasi del tutto compromessa. VOTO 5.5).

Barak – SFASATO. Fa il trequartista nel primo tempo e non brilla di luce propria, un po’ meglio da mezzala nel secondo tempo. VOTO 5.5.

Mancosu – CI PROVA. Impegna Pau Lopez su calcio piazzato e crossa per Lapadula un bel pallone. Questo e poco altro. VOTO 5.5.

Lapadula 6 – VIVACE. Gioca come unica punta, fa tanto movimento, ma viene cercato poco e niente dai suoi compagni. Va ad un passo dal gol spettacolare, ma il palo gli dice no. VOTO 6.

Fabio Liverani: SPENTI. Lecce in piena emergenza in avanti e con una sola punta di ruolo: non facevano parte dei convocati, infatti, Babacar, Farias, Falco e Saponara. Giallorossi quasi mai in partita e con qualche errore di troppo commesso. Alla prossima c’è l’Atalanta e si spera in delle buone notizie dall’infermeria. VOTO 5.5.

 

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 23 febbraio 2020

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *