Jacoponi-Cornelius e per il Lecce è la quarta sconfitta di fila

Giallorossi ancora sconfitti: dopo un buon primo tempo dei giallorossi, terminato 0-0, i ducali vincono meritatamente il match nella ripresa

By
Updated: gennaio 13, 2020
received_1074992256177476
received_1074992256177476

Il Parma batte 2-0 il Lecce: succede tutto nella ripresa

PARMA (di Carmen Tommasi) – Così non va: un Lecce, in piena emergenza infortuni, esce sconfitto per 2-0 anche dallo stadio “Tardini” di Parma e lo fa davanti a 1.600 tifosi arrivati dal Salento. Il primo tempo, con poche emozioni, si chiude sullo 0-0 e in cui i giallorossi non sfigurano. La gara la sblocca Iacoponi al 57’ e al 72’ Cornelius, appena entrato, dà il colpo di grazia ai giallorossi. Quarta sconfitta di fila per i salentini che chiudono il girone d’andata a 15 punti, quart’ultimi in classifica.

LE SCELTE, QUANTE ASSENZE NEL LECCE – Roberto D’Aversa recupera Gervinho che, però, parte dalla panchina. Al centro del tridente spazio a  Inglese, ma la vera novità è rappresentata dall’impiego dal 1′ del nuovo acquisto Kurtic, con Kulusevski che completa il reparto avanzato. In porta spazio a Sepe. Giallorossi in piena emergenza senza Farias, Tabanelli, Shakhov, Majer, Calderoni e Bleve. Liverani schiera il solito 4-3-1-2, in avanti c’è Babacar, non in perfette condizioni, accanto a Falco, con Mancosu nel ruolo di trequartista. A centrocampo Tachtsidis è il perno centrale e con il greco c’è  Petriccione e il nuovo arrivato Deiola. Dietro spazio a Donati, Lucioni, Rossettini e a sinistra Dell’Orco.

SUCCEDE TUTTO NELLA RIPRESA – Parte forte il Lecce: i giallorossi si spingono in avanti sin dai primi minuti di gioco. Il primo tiro  in porta al 4’ è di Inglese, ma è una telefonata per Gabriel. Kulusevski, all’8’, dalla destra mette in mezzo un bel pallone, con Inglese che taglia al centro anticipato dall’uscita di Gabriel, che allontana con i pugni. Cresce il Parma con il passare dei minuti e Liverani continua a chiedere il pressing alto. Al 14’ Kucka passa davanti a Dall’Orco, lo anticipa e conclude a lato. Al 18’ ci prova Falco dalla distanza, ma il tiro è debole e centrale. Il primo tempo finisce zero a zero e senza recupero. La ripresa si apre con gli stessi undici iniziali e con un Lecce che perde tutto il suo smalto iniziale. Si alzano i ritmi, ma la prima vera emozione del match arriva al 57’ con Jacoponi che sblocca la gara di testa dopo un calcio piazzato di Hernani. I giallorossi cercano il pareggio, ma fanno fatica ad attaccare. Raddoppia il neo-entrato Cornelius al 72’ e Gabriel nulla può. Lapadula si gira da solo in area e sfiora il 2-1 colpendo la traversa. Va in bambola il Lecce e fa fatica a gestire la palla, soprattutto in mezzo al campo. All’85’ ancora Lapdadula, ma la palla finisce di poco fuori.  Ci mette tanto impegno sul finire la squadra di Fabio Liverani, ma lo fa in maniera confusa e poco concreta. Finisce 2-0, dopo 3’ di recupero, per il Parma e il Lecce torna a casa a mani vuote per la quarta gara di fila. Domenica arriva l’Inter di Antonio Conte al “Via del Mare” per la prima giornata del girone di ritorno.

PARMA-LECCE 2-0, IL TABELLINO

Marcatori: 57′ Iacoponi (P), 72′ Cornelius (P).

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Grassi (76′ Scozzarella), Hernani (84′ Gervinho), Kucka; Kulusevski, Inglese (70′ Cornelius), Kurtic. All. D’Aversa.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Donati, Rossettini, Lucioni, Dell’Orco; Petriccione, Tachtsidis, Deiola (87′ Rispoli); Mancosu (64′ Lapadula); Babacar (78′ Vera), Falco. All. Liverani.

Ammoniti: Hernani (P), Petriccione (L), Inglese (P), Bruno Alves (P), Darmian (P), Liverani (all. L).

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 13 gennaio 2020

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *