Colpaccio Lecce: La Mantia-gol e la Fiorentina va k.o.

I giallorossi ritornano alla vittoria e battano 1-0 la squadra di Montella al "Franchi" di Firenze: tre punti d'oro in chiave salvezza

By
Updated: novembre 30, 2019
cronaca
cronaca

Il Lecce batte 1-0 la Fiorentina, rete di La Mantia nella ripresa

FIRENZE (di Carmen Tommasi) – Meritata vittoria. Al Lecce basta La Mantia per battere la Fiorentina e per ritornare alla vittoria che mancava dal 25 settembre scorso. Il primo tempo si chiude con un nulla di fatto e a reti inviolate. Vanno subito in vantaggio i salentini ad inizio ripresa, al 49’, con un bel colpo di testa di Andrea La Mantia, rete che vale i tre punti.

Vittoria fondamentale in chiave salvezza per i giallorossi che se la vedranno, prima, con la Spal nel quarto turno di Coppa Italia il 4 dicembre e, poi, in campionato con il Genoa, domenica 8 dicembre al Via del Mare. Terza sconfitta di fila per la squadra di Montella che ha perso anche Ribery per infortunio.

IN CAMPO, FESTIVAL DELLE ASSENZE – Dopo due sconfitte consecutive i padroni di casa cercano la vittoria, ma il tecnico viola deve fare a meno di Federico Chiesa, infortunato. Non ci sono nemmeno capitan Pezzela e Terzic. In mediana tornano Castrovilli e Pulgar dopo la squalifica. Davanti a Dragowski spazio a Caceres, Ceccherini e Milenkovic, mentre a centrocampo ci sarà anche Badelj. Lirola e Dalbert agiscono sugli esterni nel 3-5-2. In attacco spazio a Vlahovic e Ribery. I giallorossi sono in piena emergenza e devono fare a meno di Majer, Meccariello, Mancosu, Falco e Lapadula, quest’ultimo squalificato. Per Fabio Liverani stesse difficoltà di formazione della partita di lunedì scorso contro il Cagliari. In porta, Rispoli a destra e Calderoni a sinistra a completare la difesa insieme a Lucioni e Rossettini. Confermati a centrocampo Petriccione, Tachtsidis e Tabanelli. In attacco Shakhov sulla trequarti a supporto di La Mantia e Farias.

LA GARA, LA MANTIA-GOL – Parte forte la Fiorentina e il Lecce fa fatica a ripartire.  Castrovilli, al 2’, sfonda sulla fascia sinistra e mette in mezzo ma Gabriel blocca. Tre minuti dopo Milenkovic tira col destro dai venti metri, leggermente defilato sulla destra, ma il portiere giallorosso devia in tuffo in corner. Al 10’ viola vicinissimi al vantaggio con Lirola, ma la palla esce fuori di pochissimo. Passano i minuti ma il risultato non cambia: è tutto fermo sullo 0-0, con i padroni di casa molto volenterosi dal punto di vista offensivo ma gli ospiti si difendono bene.   Ribery, al 20’, cerca di avere la meglio tra tre avversari: Calderoni interviene sul pallone e si prosegue senza punizione dal limite. Si addormentano i ritmi del match intorno alla mezz’ora. Pulgar, al 36’, tira alto su punizione. Al 39’cross dalla destra di Lirola per Dalbert sul secondo palo, con Gabriel immobile e la palla finisce larga ma di poco. Ci prova anche il Lecce: al 43’ punizione di Petriccione, ma Dragowski respinge coi pugni.  Sul finire del primo tempo Ribery si fa male alla caviglia: si va a riposo sullo 0-0, dopo due minuti recupero. Dal primo minuto della ripresa: fuori Ribery dentro Boateng. Per i giallorossi stessi undici iniziali. I viola cercano il vantaggio, ma la gara è sostanzialmente equilibrata e il Lecce al 49′ va in vantaggio con un gol di testa di La Mantia: Farias dalla sinistra imbuca per Shakhov e il bomber di Marino non sbaglia. Al 51’ Gabriel para e salva su Vlahovic l’eventuale 1-1. I padroni di casa vanno alla ricerca dell’1-1, ma la difesa giallorossa è molto attenta. A dieci minuti dalla fine il risultato è sempre lo stesso e la gara è ancora molto viva. Babacar ha l’occasione per chiudere la partita, all’81’, ma spreca malamente. All’85’ ci ha provato anche Pedro con un tiro da fuori, ma Gabriel c’è. Quattro minuti di recupero. Finisce 1-0 per gli ospiti, vittoria meritata, e per la Fiorentina, che ha fatto comunque la sua partita, è buio pesto: fischi dal pubblico amico per i viola.

Fiorentina-Lecce 0-1: il tabellino

MARCATORI: 49’ La Mantia.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Lirola (55′ Ghezzal), Pulgar, Badelj (72′ Pedro), Castrovilli, Dalbert; Ribery (46′ Boateng), Vlahovic. All. Montella.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli; Shakhov; Farias (57′ Babacar), La Mantia (78′ Vera). All. Liverani.

AMMONITI: Rispoli (L), Petriccione (L), Castrovilli (F), Rossettini (L).

ARBITRO: Piccinini di Forlì.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 30 novembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *