Fiorentina-Lecce 0-1: le pagelle dei giallorossi

La Mantia segna un gol, il secondo in serie A, che vale oro: a Firenze finisce 1-0 per i giallorossi

By
Updated: novembre 30, 2019
f
f

Le pagelle dei giallorossi

FIRENZE (Carmen Tommasi) – Il Lecce batte 1-0 la Fiorentina allo stadio “Artemio Franchi” e conquista tre punti fondamentali in chiave salvezza. Il gol vittoria è di Andrea La Mantia che è arrivato ad inizio ripresa (LEGGI QUI).

Le pagelle:

Gabriel: Provvidenziale. Questa vittoria è anche sua, compie più di una parata salva-risultato. VOTO 7.5.

Rispoli: Corsaro. Cresce di partita in partita: bene in entrambe le fasi, anche se soffre, e non poco, Ribery e Dalbert nel primo tempo. VOTO 6.

Lucioni: Gelido. Sempre freddo quando c’è da intervenire e salvare la porta difesa da Gabriel. Importante. VOTO 6.5.

Rossettini: Bella partita. Attento e sul pezzo, anche quando va in sofferenza. Salterà per squalifica Lecce-Genoa. VOTO 6.

Calderoni: Intercity. Non tira mai indietro la gamba e aiuta sempre i suoi. Generoso. VOTO 6.5.

Petriccione: Furetto. Testa alta, voglia di fare bene e tanta buona volontà. Prezioso per gli equilibri del gruppo. VOTO 6.5.

Tachtsidis: Intelligente. Non è un fulmine a livello di corsa e di dinamicità, ma ha i piedi buoni e le idee giuste che servono al Lecce. VOTO 6.

Tabanelli: Alti e bassi. Ci mette tanto impegno, ma per lui è una partita difficile soprattuto nel primo tempo. Meglio nella ripresa. VOTO 6.

Shakhov: A tratti. Ci mette lo zampino fondamentale sul gol di La Mantia, ma per il resto sembra ancora molto acerbo. VOTO 6.

La Mantia: Il bomber, secondo gol in serie A. Quando ha l’occasione giusta non sbaglia e oggi ha regalato tre punti fondamentali ai suoi. Merita più spazio. VOTO 7. (dal 77’ Vera: Si vede poco, ma contribuisce al risultato finale.  s.v.).

Farias: In sordina. Parte molto timidamente nel primo tempo, ma poi cresce con il passare dei minuti anche se non riesce a fare la differenza. VOTO 6. (dal 56’ Babacar: Male. Entra in campo con superficialità e non regala lo sprint giusto, anzi sbaglia un gol già fatto. VOTO 5).

Allenatore Fabio Liverani: Chapeau. Nonostante le tante assenze (pesanti ed importanti) e quasi tutte nello stesso reparto, il suo Lecce fa una partita dignitosa e porta a casa una splendida vittoria. Fattore importante: la squadra è in crescita ed è sempre più unita. VOTO 7.

 

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 30 novembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *