Lecce-Cagliari 2-2: le pagelle dei giallorossi

By
Updated: novembre 25, 2019
77396961_424617144883750_2851035867026292736_n
77396961_424617144883750_2851035867026292736_n

Lecce-Cagliari: 2-2

LECCE (di Carmen Tommasi) – Il Lecce conquista un meritato 2-2 in rimonta sul Cagliari e muove la classifica. Quattro gol e tre espulsioni nel recupero della 13^ giornata di Serie A, match rinviato ieri sera a causa dell’impraticabilità del manto erboso del Via del Mare (LEGGI QUI).

Le pagelle:

 Gabriel: INOPEROSO. Poco può sui due gol del Cagliari e per il resto non viene praticamente mai impegnato. VOTO 6

Rispoli: ESPERTO. Tanta corsa e generosità sull’out di propria competenza. Lykogiannis, infatti, va spesso e volentieri in difficoltà con le sue discese. VOTO 6. (88′ Dubickas s.v).

Rossettini: BENE. Bella partita: attenta e giudiziosa. Poi è costretto ad uscire per infortunio. VOTO 6. (57′ Meccariello: SVEGLIO. Se la cava a dovere e aiuta i suoi nel forcing finale. VOTO 6).

Lucioni: ATTENTO. L’ex Benevento, oggi capitano, fa sempre il suo e non mette quasi mai in pericolo la porta di Gabriel. VOTO 6.5.

Calderoni: CORSARO. Solo applausi per lui e non solo per il bellissimo gol del 2-2. Un giocatore importante per l’equilibrio dei suoi. VOTO 7.

Petriccione: Instancabile. In crescita partita dopo partita: tanta quantità e qualità a centrocampo. Molto bene. VOTO 6.5.

Tachtsidis: Diesel. Non è il massimo in grinta ed in velocità, ma oggi ha il merito di aver ben servito Calderoni per il 2-2 finale. VOTO 6.

Tabanelli: INSOMMA. Troppi errori ed ingenuità, quello più grande è il rinvio sbagliato direttamente sui piedi di Nainggolan che vale lo 0-2. Poi, su invito di Farias, spara alto per un gol che poteva essere facile facile. VOTO 5.

Shakhov: C’E’, MA NON SI VEDE. Si muove tanto, ma spesso a vuoto: viene cercato poco e male dai compagni di squadra. VOTO 5. (69′ Farias: ENERGICO. Entra e cambia la partita: ha qualità, proprio quella che serve al Lecce per salvarsi. VOTO 7).

La Mantia: LOTTA. Commette ingenuamente il fallo da rigore, ma per il resto ce la mette tutta. Va vicino alla rete in almeno due occasioni. VOTO 6.

Lapadula: RAPIDO. Lotta come un leone, mette a segno il rigore e riapre la sfida. “Litiga” con Olsen e i due espulsi, ma l’”azione” è da rivedere. VOTO 6.5.

Allenatore Liverani: La squadra è in crescita. Il suo Lecce non molla mai, tiene sempre botta e non guarda in faccia nessun avversario, nemmeno se si chiama Cagliari ed è nei piani alti della classifica. Gli errori “tecnici” ci sono e non mancano mai, ma recuperare un doppio svantaggio ad una squadra come quella di Maran non è da tutti. Avanti così. VOTO 6.5.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 25 novembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *