Lazio a valanga, ma il Lecce c’è: all’Olimpico finisce 4-2

La squadra di Liverani rimane a quota dieci punti, quella di Inzaghi è terza, insieme al Cagliari. Babacar sbaglia un rigore e su ribattuta segna Lapadula, ma la rete è annullata tramite il Var. In pieno recupero legno di La Mantia

By
Updated: novembre 10, 2019
due
due

Lazio-Lecce: è 4-2 finale

ROMA (di Carmen Tommasi) – Quattro a due e tutti a casa: allo stadio “Olimpico” di Roma la Lazio batte, non senza sofferenza, 4-2 il Lecce. Ha vinto la legge del più forte, ma con i salentini che non hanno mollato la presa fino alla fine. Al 30’ Correa sblocca la gara, ma al 39’ Lapadula sigla l’1-1. Milinkovic-Savic riporta in vantaggio i suoi nella ripresa. Babacar fallisce un calcio di rigore, parato da Strakosha. Annullato un gol a Lapadula.  Al 77’ Immobile non sbaglia dal dischetto. Al 79’ Correa fa poker ed è 4-1. La Mantia all’85’ di testa accorcia le distanze. Giallorossi in partita fino alla fine e colpiscono anche un legno in pieno recupero con La Mantia. La Lazio raggiunge il Cagliari al terzo posto in classifica e il Lecce rimane inchiodato in solitario a 10 punti.

IN CAMPO – Il tecnico biancoceleste schiera il solito 3-5-2. Luis Alberto agisce da mezzala. In avanti coppia da brividi: ci sono Immobile e Correa. Leiva non è al top, ma stringe i denti e parte titolare. Sempre out Radu e Marusic. L’allenatore giallorosso ritrova Tachtsidis dopo il turno di stop per squalifica: il greco sostituisce l’infortunato Tabanelli. Petriccione viene spostato sul centrodestra. In avanti capitan Mancosu agisce dietro a Babacar e Lapadula. In attacco non è ancora disponibile Farias e non c’è Falco per un problema fisico.

IL MATCH, TANTI BRIVIDI E … GOL – Pronti via e Correa tira subito in porta, ma è una telefonata per Gabriel. Spingono con forza i padroni di casa.  Poco dopo ancora Lazio con Luis Alberto, ma la porta rimane inviolata. Prima palla gol per il Lecce al 5’ con Babacar, ma il tiro è debole Strakosha c’è. Ritmi subito alti con i giallorossi che fanno fatica ad uscire dalla propria metà campo. Immobile al 10’ ci prova dalla distanza, ma la sfera termina alta e non di poco. Al 12’ prova la conclusione anche Tachitsidis, ma l’estremo difensore di casa c’è. Altra occasione per Milinkovic, ma il tiro è toppo alto sopra la traversa. Al 16’ capitan Mancosu si mangia una palla gol da posizione favorevole, il tiro finisce alto. Partita bella e con continue occasioni da gol, ma le due difese sono brave a tenere botta. Al 23’ velo di Leiva e poi Lulic ci prova di testa. Nulla di fatto. Al 33’ Gabriel salva su Immobile. Al 40’ Lapadula rimette tutto a posto: è 1-1, segna di sinistro dopo un’azione nata da calcio d’angolo. Si va a riposo sull’1-1 senza recupero. Si riparte senza nessun cambio da ambo le parti. Parte subito forte la squadra di Inzaghi con Luis Alberto che calcia subito fuori. Giallorossi vicinissimi al 2-1 con Babacar di testa, ma Strakosha allontana. Al 53’ Tachtsidis prova un tiro dal limite, ma il portiere laziale blocca la sfera. Al 61’ su un pallone vagante in area, Milinkovic anticipa tutti e segna su assist di Acerbi. Fallo su Mancosu: rigore per il Lecce convalidato dal Var. Tira Babacar, ma sbaglia e su respinta di Strakosha Lapadula segna, ma la rete viene annullata, tramite il Var, perché l’ex Milan sarebbe già entrato in area prima della battuta del penalty (azione da rivedere, il rigore andava ribattuto?). Al 73’ ci prova di sinistro Sjakohov, ma l’estremo di casa para. Match molto emozionante con continui cambi di rotta. Rigore per la Lazio: fallo di mano di Calderoni: dal dischetto Immobile al 77’ non sbaglia. Quattordicesimo centro stagionale. Assist di Immobile che, al 79’, manda in porta Correa che realizza la sua doppietta. Il 4-2 è di La Mantia di testa, primo gol in serie A per il bomber di Marino. Quattro minuti di recupero, in cui i giallorossi spingono ancora e in cui La Mantia colpisce un palo, e poi termina 4-2 per la squadra di Inzaghi. Dopo la sosta il Lecce ospiterà il Cagliari al “Via del Mare”, posticipo serale di domenica 24 novembre alle 20.45.

IL TABELLINO

LAZIO LECCE: 4-2

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (71′ Bastos), Luiz Felipe, Acerbi; Lulic, Luis Alberto, Lucas Leiva (51′ Cataldi), Milinkovic-Savic, Lazzari, Correa (86′ Berisha), Immobile.. Allenatore: Inzaghi

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Meccariello (86′ Rispoli), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer (69′ Shakov); Mancosu; Babacar (72′ La Mantia), Lapadula. Allenatore: Liverani

Reti: 30′ e 79′ Correa, 39′ Lapadula, 61′ Milinkovic-Savic, 77′ rig. Immobile, 85′ La Mantia.

Ammoniti: Lucas Leiva, Mancosu, Lapadula, Immobile, Lucioni, Shakhov.

Recupero: nessun minuto nel primo tempo, 4’ st.

Arbitro:  Gianluca Manganiello di Pinerolo.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 10 novembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *