Lecce-Juventus: 1-1 le pagelle dei giallorossi

Mancosu non sbaglia: è un "cecchino", Gabriel c'è e la difesa regge

By
Updated: ottobre 26, 2019
20191026_204332
20191026_204332

Lecce-Juventus 1-1: le pagelle dei giallorossi

LECCE (di Carmen Tommasi) – Sorpresa al Via del Mare: un bel Lecce stoppa la Juventus con un 1-1 in rimonta e conquista un punto prezioso in chiave salvezza. Due gol, tutti nella ripresa, arrivati su rigore: Mancosu risponde a Dybala. (Leggi qui).

Le pagelle:

Gabriel: Reattivo. Tiene bene la posizione e rimane sempre sul pezzo. Fa una parata miracolosa su Dybala. Nulla può sul gol subito su rigore. VOTO 6.5.

Meccariello: Ok. Viene riconfermato titolare in un ruolo non suo e fa la sua figura davanti ad avversari importanti. Non molla mai la presa. VOTO 6.5. Dal 71’ Rispoli: Aiuta i suoi nel finale a portare a casa il prezioso risultato. VOTO 6.

Lucioni: Affidabile. Non si scompone davanti a nessun tipo di situazione e dice sempre la sua. C’è lui nel tocco ravvicinato che fa sbattere la palla sul braccio largo di de Ligt che porta al rigore. Molto bene. VOTO 6.5.

Rossettini: Delicato. Con il compagno di reparto Lucioni ormai se la intende alla grande. A volte va in difficoltà, ma si rifà sempre. VOTO 6.5.

Calderoni: Attento. In crescita parita dopo partita. In punta di piedi é diventato una pedina importante della difesa salentina. Bene nelle due fasi. VOTO 6.5.

Petriccione: Prezioso. Regge quasi da solo in mediana gli urti degli avvversari. Mezzo voto in meno per il fallo su Pjanic che porta al rigore (da rivedere). VOTO 6.5.

Tachsidis: In crescita. Decisamente meglio rispetto alle ultime uscite: promosso anche lui, come i compagni di reparto. VOTO 6.5.

Majer: A tratti. Parte alla grande è fa impaurire  Szczesny con un tiro centrale, ma poi perde in lucidità con il passare del tempo. VOTO 6. Dal 58’ Tabanelli: Generoso. Fa a sportellate con gli avversari e ne esce quasi sempre bene. VOTO 6.5.

20190831_144914

Zan Majer, centrocampista U.S. lecce

Mancosu: Leader. Non parte benissimo, ma poi si riprende e prende le misure tra gli spazi. Non sbaglia il rigore da buon cecchino e regala l’1-1 ai suoi. Esce dal campo stremato. VOTO 7.

Babacar: Di compagnia. Non si rende pericoloso in fase offensiva, ma è molto generoso in fase di non possesso. VOTO 6.

Farias: Indeciso. Non lascia il segno e gioca solo un tempo toccando pochissimi palloni. VOTO 5.5Dal 46’  Lapadula: Vivace. Entra bene in partita e regala molto sprint in avanti, seppure non si rende quasi mai pericoloso. Nel finale conquista un paio di punizioni che fanno guadagnare secondi preziosi. VOTO 6.5.

Allenatore Coppola: Calma e sangue freddo. Esordio da allenatore in serie A in giacca e cravatta, ma poi quando c’è da “smanicarsi” via la prima ed è pronto a giocarsela. Sostituisce egregiamente mister Fabio Liverani seguendo quasi alla lettera i suoi “dettami” in una partita estremamente difficile. I giallorossi partono bene, vanno sotto, sono bravi a soffrire e a reagire. Pareggio più che meritato che, alla vigilia, sembrava del tutto “insperato”. VOTO 7.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 26 ottobre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *