Che Lecce: batte 3-1 la Spal e torna a sorridere

Seconda vittoria stagionale fuori casa per i giallorossi: apre Mancosu su rigore, pareggia Di Francesco, Calderoni fa il 2-1 e poi ancora Mancosu, su penalty, chiude il match

By
Updated: settembre 25, 2019
70772812_420749815086065_484915925275901952_n
70772812_420749815086065_484915925275901952_n

Il Lecce batte 3-1 la Spal e si porta a sei punti in classifica

FERRARA (di Carmen Tommasi) – Bene così. Un bel Lecce sbanca il “Paolo Mazza” di Ferrara e torna a casa con tre punti fondamentali in chiave salvezza. Finisce 3-1 per la formazione di Fabio Liverani, in attesa dell’arrivo della Roma, domenica 29 settembre, al “Via del Mare”. La gara la sblocca capitan Mancosu su calcio di rigore, l’1-1 arriva al 17′ e segna Di Francesco. Si riparte e ad inizio ripresa, al 46,’ Calderoni sigla il 2-1 per i giallorossi. Il 3-1 è sempre di Mancosu, ancora su penalty. Partita chiusa e tre punti preziosi messi in cassaforte.

LE SCELTE, POCHE SORPRESE – Leonardo Semplici deve fare a meno di Fares e di D’Alessandro, quest’ultimo ha subito con il Sassuolo un brutto infortunio al ginocchio. A centrocampo Di Francesco fa l’esterno alto di destra, in avanti ci sono Floccari e Petagna. Fabio Liverani conferma il solito 4-3-1-2: in difesa a destra c’è Rispoli, mentre Lucioni, Rossettini e Calderoni completano il reparto. A centrocampo spazio a Majer, Petriccione e Tabanelli. In attacco Mancosu a supporto di Falco e Babacar. In casa giallorossa sono out Tachsidis, Lapadula, Farias e Dell’Orco.

LA GARA, “TRIS” GIALLOROSSO –  Ritmi subito alti da ambo le parti. Al 3’ Kurtic prova a sorprendere Gabriel che salva senza timore. Al 10’ rigore per i giallorossi: Felipe atterra Babacar ed è penalty. Capitan Mancosu non sbaglia: il suo rasoterra finisce nell’angolino più lontano ed è 1-0. Terzo gol consecutivo per il sardo. L’1-1 lo segna Di Francesco con un bel gesto tecnico e con un rasoterra di sinistro, dopo l’assist di Murgia, supera Gabriel e la infila nell’angolino più lontano. Gara molto equilibrata, con le due formazioni che provano ad avere la meglio l’una sull’altra. Al 26’ Gabriel blocca sicuro su Floccari.  A dieci minuti dalla fine del primo tempo i padroni di casa giocano meglio e i pericoli arrivano da tutte le parti per Gabriel. Il Lecce non riesce ad alzare il baricentro e al 35’ l’estremo difensore brasiliano salva su Floccari e spedisce la sfera in angolo. Sul finire Falco si mangia un gol già fatto. Dopo 3’ di recupero si va al riposo sull’1-1.  Risultato sostanzialmente giusto, nonostante gli uomini di Semplici abbiamo fatto qualcosina in più rispetto agli ospiti. Si riparte: nessun cambio per i due tecnici. Lecce subito in vantaggio ad inizio ripresa con Calderoni: Falco propizia l’azione e il terzino sinistro è bravo, e fortunato, a sorprendere il portiere albanese. Al 52’ Tabanelli ci prova dalla distanza, ma il tiro è troppo alto. Al 53’ Gabriel è abile a dire “no” a Reca e salva il risultato. Esce Di Francesco per infortunio, spazio a Strefezza. A trenta minuti dalla fine i giallorossi controllano e i padroni di casa fanno fatica a trovare spazi. Al 65’ bella azione dei giallorossi, Falco inventa e Rispoli si invola in avanti, ma il tiro dell’ex Palermo è da dimenticare. Al 71’ calcio di rigore per il Lecce: contatto tra Mancosu e Cionek, per Rocchi è rigore: Mancosu non perdona ed è 3-1. La Spal prova ad accelerare, ma i salentini sono attenti e concedono poco. Passano i minuti, ma il risultato non cambia e i padroni di casa fanno fatica a rendersi pericolosi. I ferraresi, però, non mollano la presa e ci provano fino alla fine. Sono ben cinque i minuti di recupero, ma non cambia nulla: finisce 3-1 per capitan Mancosu e soci che domenica ospiteranno la Roma al Via del Mare per la sesta giornata di serie A .

Spal-Lecce 1-3: il tabellino

Marcatori: 11′ pt Mancosu, 17’ Di Francesco, Calderoni 46’, Mancosu 73’.

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Felipe (55′ Igor); Di Francesco (57′ Strefezza), Murgia, Missiroli, Kurtic, Reca (77′ Valoti), Floccari, Petagna. A disp.: Thiam, Letica, Valdifiori, Moncini, Sala, Tomovic, Paloschi, Canistrà, Jankovic. Allenatore: Leonardo Semplici.

LECCE (4-3-3): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Majer (74′ Imbula), Petriccione, Tabanelli; Mancosu; Falco (84′ La Mantia), Babacar (68′ Shakhov). A disp.: Vigorito, Riccardi, Vera, Benzar, Dumancic, Meccariello, Dubickas, Gallo, Lo Faso. Allenatore: Fabio Liverani.

NOTE: Ammoniti: Igor (S), Babacar, Calderoni (L). Espulsi: nessuno. Recupero: 3′ pt, 5′ st.

Arbitra: Rocchi di Firenze.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 25 settembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *