Babacar si presenta, il pres. Sticchi Damiani: “È stato fortemente voluto dal direttore e dal mister”

In casa Lecce è arrivato il giorno della presentazione dell'attaccante senegalese, nell'amichevole di sabato al Via del Mare con il Cosenza è arrivato il primo gol in giallorosso

By
Updated: settembre 9, 2019
IMG-20190909-WA0015
IMG-20190909-WA0015

Foto: Pierluigi Pinto

LECCE – Con orgoglio e con una buona dose di ottimismo il presidente Saverio Sticchi Damiani presenta l’ultimo arrivato in casa Lecce, l’attaccante Khouma El Hadji Babacar arrivato nel Salento, l’ultimo giorno del calciomercato estivo, in prestito dal Sassuolo: “Sono contento di presentare Babacar -ha chiosato il numero uno giallorosso- che rappresenta per noi un grandissimo sforzo. Il suo arrivo è stato fortemente voluto dal nostro direttore sportivo e dal mister e va a completare un reparto importante. E’ stata un’operazione lunga e complicata, ma conclusa felicemente. Abbiamo chiuso questo mercato con quasi 40 milioni di spese tra acquisizioni e stipendi. Sappiamo che per una neopromossa il primo anno di Serie A è difficilissimo e proprio per questo abbiamo deciso di aumentare il budget. Noi, come fatto in Lega Pro e Serie B, cerchiamo di fare le cose per bene e tutti uniti e compatti dobbiamo cercare di conservare un clima positivo”.

ECCO  BABACAR – Il giocatore senegalese,  26 anni, si è presentato così alla stampa e ai suoi nuovi tifosi: “Avevo subito detto al mio procuratore  di accettare la proposta del Lecce, se non vi fosse stata l’opportunità di andare all’estero. Sposo questa causa -ha dichiatato il giocatore- con cuore e determinazione. Quanti gol quest’anno? I miei gol sono la salvezza del Lecce, poi quello che arriverà arriverà. Io sono a completa disposizione del mister, darò sempre il massimo per questa maglia anche se dovessi giocare per un solo minuto. Per diventare un top player mi manca la continuità. Star fuori due-tre partite, non aiuta. Ho scelto Lecce anche per questo motivo, dopo aver parlato tanto con Liverani: spero di poter fare qui il salto di qualità. ll mister ha un suo modo di lavorare, capendo bene i meccanismi possiamo fare un grande campionato. Il mio ruolo? Decide e sceglie mister Liverani”.

 

 

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 9 settembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *