Babacar e Mancosu battono un buon Cosenza

Il test amichevole al "Via del Mare" tra Lecce e Cosenza finisce 2-1, capitan Mancosu sigla il gol del vantaggio in pieno recupero

By
Updated: settembre 7, 2019
(foto P.Pinto)
(foto P.Pinto)

(foto P.Pinto)

LECCE (di Carmen Tommasi) – Al “Via del Mare” tra Lecce e Cosenza, test amichevole, termina 2-1. Il primo tempo si chiude sull’1-0 con un gol in pieno recupero dell’ultimo arrivato in casa giallorossa, Babacar. Nella ripresa il neo-entrato Trovato trova il pareggio e, poi, capitan Mancosu allo scadere sigla il gol del definitivo 2-1.

LE CURIOSITÀ – Amichevole “lusso”, e di ex (Braglia, Trinchera, Meluso e Legittimo, quest’ultimo infortunato) quella tra giallorossi e rossoblù. Due squadre che, dall’inferno della serie C, sono salite nello stesso anno in B, stagione 2017-18. Nello scorso campionato Fabio Liverani ha portato i suoi in serie A e Piero Braglia ha “mantenuto” la categoria.
Prezzi popolarissimi: solo 5 euro il costo della Tribuna Centrale e 2 euro la Curva e il settore ospiti. L’incasso, al netto dei costi, sarà devoluto in beneficenza, bella notizia questa. Liverani deve fare a meno di Majer, Benzar e Dubickas ancora impegnati con le rispettive nazionali, si allenano ancora in differenziato Meccariello, Falco, Lo Faso e Dumancic. Nei lupi calabresi é assente l’attaccante Litteri che é rimasto a Cosenza per proseguire le cure dopo l’infortunio al flessore. C’è invece, Tommaso D’Orazio il quale da tre giorni si allena con il gruppo.

LA GARA TRA ALTI E BASSI – Nei primi minuti di gioco le due squadre si studiano, ma i ritmi sono abbastanza alti. All’8′ Lazaar dai venti metri, cercato da Baez, scheggia la traversa: tutto fermo sullo 0-0. Risponde il Lecce con Lucioni che viene chiuso bene da Idda. Continui capovolgimenti di gioco tra le due formazioni. Al 15′ Tabanelli riceve un pallone da Farias e prova il tiro, ma Idda intercetta e tutto rimane fermo sul pari e patta. I giallorossi provano ad accelerare i ritmi e ad alzare il baricentro, ma gli ospiti si chiudono a dovere. Passano i minuti, ma non ci sono azioni degne di nota. Al 23′ Baez ci prova di testa, ma Vigorito c’è e alza sopra la traversa. Al 26′ Vera prova il tiro, ma é troppo impreciso e finisce fuori. Al 43′ occasione per il Lecce, ma Babacar solo davanti a Perina si fa ipnotizzare e sbaglia tutto. Allo scadere del primo tempo Babacar di testa, su punizione magistrale di Petriccione, supera Perina: 1-0 e primo gol in giallorosso per l’ex Sassuolo. Si va a riposo sull’1-0 in un test dalle poche emozioni, ma con i giallorossi che sono cresciuti negli ultimi minuti di gioco. Si riparte con un Cosenza più reattivo: all’8 Trovato conclude in rete di sinistro con un tiro secco e deciso, e Vigorito può poco: 1-1. Al 14′ Tabanelli inventa per Vera che la passa a La Mantia che in scivolata la spedisce a fior di palo. I rossoblù sono molto incisivi in fase avanzata e i giallorossi sono più in palla con l’ingresso di La Mantia. Al 22′ Kone cerca il vantaggio, ma Vigorito spedisce la sfera in angolo. Sono tante le sostituzioni da ambo le parti, con i due allenatori che vogliono dare più minutaggio possibile ai propri giocatori. Buon possesso palla per i giallorossi, con gli ospiti che si spengono con il passare dei minuti. Gli uomini di Braglia si chiudono in difesa e i padroni di casa attaccano, ma senza molta convinzione. Negli ultimi dieci minuti di gioco si perdono le distanze tra i reparti e si gioca con poca convinzione. Ci prova ancora Kone dal limite dell’aria, a sette minuti dalla fine, ma Bleve blocca senza problemi. Risponde il Lecce con La Mantia e l’estremo ospite salva facile facile Tutto fermo al 39′ sull’1-1. Imbula al 40′ cerca il tiro dalla distanza, ma non si coordina bene e il risultato non cambia. Capitan Mancosu, al 46′, segna di sinistro la rete del vantaggio su passaggio di Calderoni. Finisce 2-1: il tutto in attesa della prossima gara stagionale, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionale, in casa del Torino.  C’è tanto da lavorare in casa giallorossa, Liverani lo sa e serve tanta pazienza in una stagione iniziata in salita.

IL TABELLINO: LECCE-COSENZA 2-1

LECCE (4-3-1-2): Vigorito (72° Bleve); Rispoli (58° Calderoni), Lucioni, Riccardi (89° Monterisi), Vera (72° Tarantino); Petriccione (65° Imbula – 88° Maselli), Shakhov (58° Pierno), Tabanelli; Mancosu; Farias (65° Ortisi), Babacar (46° La Mantia). A disposizione: Gabriel, Monterisi, Mele, Gallo A., Gallo G., Ortisi. Allenatore: Liverani

COSENZA (3-5-2): Perina; Corsi, Lazaar, Idda; Pierini, Schiavi, Sciaudone, Machach, Greco; Bruccini, Baez. A disposizione: Saracco, Capela, Boh, Carretta, D’Orazio, Trovato, Monaco, Kone, Bittante, Kanoute. Allenatore: Braglia

ARBITRO: sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta

ASSISTENTI: sig. Luigi La Notte di Barletta e sig. Francesco Fiore di Barletta

MARCATORI: 45° Babacar (L), 53° Trovato (C ), 90° Mancosu (L).

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 7 settembre 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *