La Mantia-Falco e la “magia” continua: il Lecce è a meno 3 dal Brescia

I giallorossi tornano nel Salento dal "Renato Curi" di Perugia con un'importante vittoria, 2-1, in chiave promozione diretta: domenica c'è lo scontro diretto al "Via del Mare"con il Brescia

By
Updated: aprile 22, 2019
57504376_386437098615668_6913872094916771840_n
57504376_386437098615668_6913872094916771840_n

Il Lecce batte 2-1 il Perugia al “Renato Curi”

PERUGIA (di Carmen Tommasi) – Immensi. Il Lecce batte anche il Perugia e continua a sognare la promozione diretta. Al “Renato Curi” finisce 2-1 per i salentini: la gara viene sbloccata al 38’ del primo tempo da La Mantia, risponde Falzerano al 44’ per l’1-1. Il gol del vantaggio per i giallorossi lo segna Falco. I salentini sono secondi in classifica a 60 punti, a meno tre dalla capolista Brescia che domenica sera sarà ospite al “Via del Mare” per l’importantissimo scontro diretto valido per la 35esima giornata di serie B. Il Palermo pareggia 1-1 in casa con il Padova ed è a meno tre dal Lecce.

A SPECCHIO – Stesso modulo per Liverani e Nesta, ex compagni di squadra ed anche amici, il 4-3-1-2. Problemi in difesa per entrambe le squadre: in casa giallorossa c’è lo squalificato Lucioni e gli infortunati Bovo, Cosenza, Fiamozzi e Calderoni, per gli umbri Sgarbi è squalificato e Gyomber non è al top (ma parte titolare). L’ex capitano della Lazio manda in campo Gabriel in porta, Rosi a destra in difesa e sul versante opposto Mazzocchi. In attacco giocano Vido e Melchiorri supportati da Verre. Liverani fa partire titolare Marino a sinistra, al posto di Calderoni, e Riccardi centrale. A centrocampo spazio a Petriccione, Tachtsidis e Mayer, con Mancosu dietro a Falco e a La Mantia.

LA GARA – Bella partita sin dai primi minuti di gioco. Al 6′ arriva il primo tiro del Lecce con Falco: un bel contropiede di Mancosu finisce sui piedi dell’attaccante di Pulsano cje calcia in porta da fuori area, ma Gabriel c’è. Al 12’ Vigorito è bravo a dire di no al bel tiro di Verre. Sempre Verre ci riprova al 16’, ma questa volta di testa, ma la sfera finisce fuori. Passano i minuti, ma la gara non decolla anche se è ben giocata da entrambe le squadra. Calcio di punizione per il Lecce al 30’. Vido per respingere il cross trova una deviazione verso la sua porta: l’estremo difensore  umbro blocca senza problemi. Al 38’ pt il solito La Mantia su cross dalla destra di Falco segna l’1-0, il sedicesimo centro stagionale. I giallorossi galvanizzati dal vantaggio chiudono il primo tempo in attacco, ma al 44’ Falzerano sempre di testa sigla l’1-1. Il primo tempo si chiude sul pareggio e senza minuti di recupero. Si riprende con gli stessi undici iniziali per entrambe le squadre e continua a piovere insistentemente al “Renato Curi”. Secondo tempo iniziato con buon ritmo. Le due formazioni si danno battaglia, ma senza grosse occasioni. Ma il solito Falco su sponda di la Mantia al 55’segna il 2-1, con un bel rasoterra di sinistro. Al 58’ ci prova anche Meccariello. Il suo tiro viene deviato in angolo. Continuano ad attaccare i giallorossi alla ricerca della rete della sicurezza. Gli umbri provano ad alzare il baricentro, ma gli ospiti tengono bene. Poche emozioni negli ultimi minuti di gioco. Rosi all’85’ sbaglia clamorosmente l’occasione per portare i suoi sul 2-2. Sono 5’ di recupero in cui i salentini si coprono ed i padroni di casa cercano il pareggio. Miracolo di Vigorito in pieno recupero su Sadiq che arriva in corsa: il portiere giallorosso è super e devia in angolo. Vince il Lecce: tre punti importantissimi, questi, in chiave promozione diretta.

Perugia-Lecce 1-2: il tabellino

RETI: 38′ La Mantia (L), 44′ Falzerano (P), 55′ Falco (L).

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, Cremonesi, Mazzocchi (82′ Falasco); Falzerano, Dragomir (86′ Sadiq), Bianco; Verre (77′ Han); Melchiorri, Vido. A disp.: Bizzarri, Perilli, Felicioli, El Yamiq, Ranocchia, Carraro, Bordin, Umar, Kouan. All. Nesta.

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Meccariello, Riccardi, Marino (67′ Arrigoni), Venuti; Majer, Tachtsidis, Petriccione (83′ Tabanelli); Mancosu; Falco, La Mantia (79′ Palombi). A disp.: Bleve, Milli, Di Matteo, Tumminello, Haye, Felici, Pierno, Doratiotto. All. Liverani.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata (Rossi L.-Scatragli; IV Marini).

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 22 aprile 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *