La Cremonese: il prossimo avversario

Trentacinque punti in classifica per i lombardi in condominio con Salernitana e Cosenza: nelle ultime 5 gare ne hanno vinte 2, pareggiate 2 e solo 1 persa

By
Updated: aprile 5, 2019
Uscremonesestemma
Uscremonesestemma

Cremonese-Lecce, match in programma domenica alle 15:00

LECCE (di Carmen Tommasi) – Ed è la volta di Cremonese-Lecce, gara valida per la 32esima giornata di serie B ed in programma alle ore 15:00 allo stadio “Giovanni Zini” di Cremona. “Cremo” show a Livorno: allo stadio “Armando Picchi” i prossimi avversari dei giallorossi ritrovano la vittoria in trasferta che mancava dal novembre del 2017, successo pesante contro una diretta concorrente nella lotta per la salvezza. Finisce 3-1. Bella prova della squadra di Rastelli che ha aperto le marcature con un gran gol di Castrovilli. In avvio di ripresa il meritato raddoppio di Croce. Al 77′ i padroni di casa hanno riaperto il match con Luci. Qualche sussulto e brivido , fino alla rete del definitivo 3-1 di Croce, al primo minuto di recupero. Terzo risultato utile di fila, dopo i pareggi contro Hellas Verona e Venezia.

I grigiorossi, dell’ex di turno Emanuele Terranova, potrebbero giocare con il 3-5-2: un campionato strano quello dei lombardi, al dì sotto delle aspettative rispetto a ciò che il club si era prefissato in estate. In 29 gare giocate hanno conquistato 35 punti in condominio con Salernitana e Cosenza: nelle ultime 5 gare ne hanno vinte due, pareggiate due e solo una persa. I gol siglati sono 28, come quelli subiti. Strizzolo e Castrovilli ne hanno segnati 8 in due.

All’andata la squadra Fabio Liverani ha superato 2-0 la Cremonese al Via del Mare: solida e concreta la squadra di casa, con un primo tempo senza patemi e una ripresa arrembante. I giallorossi vanno in vantaggio al 64’ con il quarto gol in campionato di Filippo Falco e poi raddoppiano con il colpo di testa di La Mantia.

Ora, però, è tutt’altra storia rispetto al girone d’andata: il Lecce vuole la serie A, la Cremonese la matematica salvezza.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 5 aprile 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *