Il Crotone e Benali frenano il Lecce: allo “Scida” finisce 2-2

Il primo tempo del posticipo di serie B si chiude sul 2-1 per i salentini, grazie a tre gol tutti di testa. Nella ripresa Benali, al 79', sigla il definitivo pareggio

By
Updated: marzo 17, 2019
54514498_629555144174088_765275241281748992_n
54514498_629555144174088_765275241281748992_n

Crotone-Lecce: è 2-2 finale

CROTONE (di Carmen Tommasi) – Un punto a testa, tante emozioni e testa alla prossima. Il Lecce torna nel Salento dallo stadio “Scida” di Crotone con un 2-2. La gara viene sbloccata da Simy di testa al 5’, ma al 9’ Tabanelli fa l’1-1. Al 26’ Mancosu non perdona e con un altro colpo di testa porta in vantaggio i salentini. Al 79′ arriva il definitivo 2-2 di Benali. La squadra di Liverani è quarta con 45 punti in condominio con il Pescara. Calabresi terz’ultimi insieme al Foggia.

LE SCELTE – Il tecnico Giovanni Stroppa ha trovato la quadratura del cerchio con il 3-5-2, assente Nalini che contro la Salernitana era partito titolare al fianco di Simy anche per l’assenza di Pettinari. Accanto al nigeriano fiducia all’ex Carpi Machach in avanti. Spazio a Curado lungo la corsia di destra e non a Valietti, mentre sul versante opposto c’è Golemic. Importante il recupero di Benali in mezzo al campo, con lui dentro Barberis e Rohden. Liverani schiera in porta Vigorito con il solito 4-3-1-2, mentre la coppia centrale è formata da Lucioni e Meccariello, sulle corsie esterne spazio a Lorenzo Venuti e Marco Calderoni. A centrocampo ancora assente Scavone, giocano Tabanelli, Tachtsidis e Petriccione. In avanti Palombi è infortunato,  ma c’è capitan Mancosu che gioca a supporto di La Mantia e Falco.

LA GARA – Il Lecce parte bene e spinge sulle fasce sin dai primissimi minuti. Al 3’ Venuti va sul fondo e ci prova con il destro, ma il tiro finisce alto. Simy di testa, al 5’, su assist perfetto di Firenze, tornato titolare dopo un mese e mezzo, di testa insacca alle spalle di Vigorito. Al 9’ arriva subito l’1-1 degli ospiti: di testa Tabanelli supera il portiere di casa. Ancora Simy al 13’ si rende pericoloso: cercato da Barberis manca per pochissimo l’aggancio al pallone con cui si sarebbe portato solo davanti a Vigorito. La partita è bella e accesa: al 16’ ci prova Falco, ma il talentuoso giocatore di Pulsano è poco preciso. Al 19’ Machach tenta un destro a giro sul secondo palo, dopo essere stato servito di tacco da Benali, poi si ripete con il mancino, ma in entrambi i casi il portiere del Lecce si fa trovare pronto. Al 26’ passano in vantaggio i salentini con capitan Mancosu che supera Cordaz di testa, dopo un calcio d’angolo. Partita bella ed emozionante: al 33’ colpo di testa di Meccariello sul secondo palo, il pallone termina alle spalle di Cordaz. Rete annullata per fuorigioco. Dopo 1’ di recupero si va a riposo sul meritato 2-1 per gli uomini di Fabio Liverani. Le due formazioni tornano in campo nella ripresa senza nessun cambio. Al 47’ Machach finisce a terra dopo uno scontro fortuito con l’arbitro. Il primo al 51’ esce zoppicando e lascia il posto al compagno Kargbo. Al 52’ arriva un destro angolato ma debole di La Mantia: Cordaz respinge e la mette in angolo. Al 57′ contropiede del Lecce, sinistro di Falco che finisce di poco fuori. Grande occasione per i calabresi: i giallorossi concedono qualche centimetro di troppo a Zanellato e Simy, ma nessuno dei due riesce a mettere dentro il cross di Sampirisi. Al 79’ arriva il 2-2 dei padroni di casa: Calderoni perde Benali che segna su cross di Firenze. All’85’ Marino salva il risultato con il destro anticipando Kongbo sottoporta. Cambio forzato: esce Vigorito per infortunio, entra il salentino Bleve. Passano i minuti e i padroni di casa continuano a crederci. Finisce 2-2, dopo 6’ di recupero: un punto a testa che porta i giallorossi quarti in classifica con 45 punti insieme al Pescara, a meno 5 dalla capolista Brescia.

IL TABELLINO

CROTONE-LECCE: 2-2

MARCATORI: 5′ Simy, 9′ Tabanelli, 25′ Mancosu, 79′ Benali.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Spolli, Golemic; Firenze, Benali, Barberis, Rohden (73′ Zanellato), Tripaldelli (56′ Sampirisi); Machach (51′ Kargbo), Simy. A disposizione: Figliuzzi, Festa, Cuomo, Gomelt, Marchizza, Molina, Nanni, Valietti, Mraz. Allenatore: Stroppa.

LECCE (4-3-2-1): Vigorito (87′ Bleve): Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione (68′ Marino), Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu, Falco; La Mantia. A disposizione: Bleve, Milli, Riccardi, Cosenza, Tumminello, Haye, Saraniti, Felici, Pierno, Majer. Allenatore: Liverani.

AMMONITI: Rhoden, Tachtsidis, Lucioni.

RECUPERO: 1′ pt, 6′ st.

ARBITRO: Piccinini di Forlì.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 17 marzo 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *