Lucioni: “Il Crotone? Squadra agguerrita. Imporre il nostro calcio”

By
Updated: marzo 14, 2019
IMG-20181224-WA0073

LECCEFabio Lucioni dall’alto della sua esperienza si presenta in sala stampa, dice la sua sul momento del Lecce e sulla prossima gara di domenica in casa del Crotone: “La serie B è un campionato che dalla prima giornata ci ha fatto capire che non è facile giocare su nessun campo e non lo è soprattutto in questo momento della stagione. Il Crotone? Viene da due vittorie ed un pareggio. Troveremo un ambiente caldo -ha detto il difensore giallorosso- e lo stadio sarà infuocato. Sarà squadra agguerrita che vorrà fare punti salvezza. Dovremo scendere in campo agguerriti perché ci aspetta una partita difficile da punto di vista dell’intensità, a livello mentale dovremo leggere le giocate prima di ricevere palla, questa è una chiave che dovremo sfruttare domenica. Simy? È uno degli attaccanti più difficili da marcare a livello fisico, è prorompente e abile con i piedi, dovremo essere bravi a creare una gabbia per arginare le sue manovre”.

LA FILOSOFIA – “Noi siamo abituati ad andare in ogni campo per cercare di imporre quella che è la nostra filosofia di calcio, con il palleggio e cercando di iniziare l’azione da dietro quando è possibile. Sia in casa che fuori cerchiamo di mettere le nostre caratteristiche al servizio del compagno e della squadra. Più si va avanti in campionato più pesano i punti, andando a giocare fuori casa contro squadre che si devono salvare si trovano ambienti più difficili rispetto al girone d’andata”

IL MERCATO “A gennaio è arrivata la proposta del Sassuolo e devo dire che mi ha lusingato. Avevo dato la disponibilità di andare anche perché l’offerta era importante, ma è normale che l’ultima parola spettasse al Lecce. Nell’ultimo confronto loro non hanno voluto portare avanti la trattativa e io come ho sposato il progetto a giugno ho voluto portarlo avanti con serenità e voglia a gennaio, non è stato difficile accettare la decisione societaria”.

IL MISTER “Lui è un martello e questo ti fa fare la differenza. Il mister cerca di metterci nelle condizioni ideali per esprimere al meglio le sue idee di gioco. I risultati stanno dando ragione alle caratteristiche della squadra. La serie A? Parliamo di un altro mondo, un altro calcio e un passo diverso. Quando ci giochi capisci che quello è il vero calcio. Non c’è cosa più bella di potersela giocare e conquistare sul campo. Non dobbiamo, però, avere l’assillo di vincere per forza. Abbiamo una grossa opportunità e coglierla significherebbe aver fatto qualcosa di straordinario”

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 14 marzo 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *