Ecco Majer: “Mi hanno colpito i tifosi”. Ha 5 mesi per convincere il Lecce

Sorride Zan e spiega di aver preso il numero di maglia 34, l’unico libero, lui avrebbe preferito il 37 perché è stato il suo primo numero di maglia ma siccome devono essere consequenziali non è stato possibile

By
Updated: febbraio 21, 2019
Vino, Majer, Meluso

LECCE – Ultima presentazione per l’US Lecce, nella Sala Stampa “Sergio Vantaggiato” ha parlato alla stampa Zan Majer, il centrocampista sloveno classe ‘92, arrivato per dare man forte sia a livello numerico che qualitativo.

Lo ha presentato il direttivo sportivo Mauro Meluso che ha subito spiegato la pronuncia del suo nome, si scrive Zan si pronuncia Gian.

“Abbiamo preso Majer perché con l’infortunio di Scavone, e qualche infortunio strada facendo, abbiamo deciso di intervenire sul mercato, ha firmato un contratto per cinque mesi con opzione per altri 2 anni. In Russia al Rostov è stato un anno e mezzo; può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo”.

Sorride Zan e spiega di aver preso il numero di maglia 34, l’unico libero, lui avrebbe preferito il 37 perché è stato il suo primo numero di maglia ma siccome devono essere consequenziali non è stato possibile.

“Allenandomi con i nuovi compagni la mia prima impressione è stata eccellente, mi piace il modo di lavorare di mister Liverani e il suo modo di fare calcio – ha affermato Majer – il calcio italiano l’ho conosciuto sul campo per per delle amichevoli estive precampionato, una contro l’Udinese quando giocavo in Slovenia, per il resto l’ho seguito in tv. Conosco Mancosu e Scavone di nome”.

Nell’ultimo turno ha assistito alla vittoria rocambolesca del Lecce contro il Livorno per ben 3 a 2 ed è stato colpito dal calore dei tifosi, l’ha detto subito.

Parlando delle sue caratteristiche ha affermato che: “Il mio punto di forza sono velocità e dinamismo, credo che questo possa favorire il mio ambientamento con il calcio italiano; non ho ancora i 90 minuti nelle gambe ma sono a buon punto perché ho lavorato bene”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 21 febbraio 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *