Lecce, ascolta Scavone: “Avanti tutta: ti voglio affamato. Il Benevento? Fare punti”

Il centrocampista giallorosso è concentrato sulla gara casalinga di sabato contro la formazione di Cristian Bucchi: "Sono una squadra forte ed organizzata, ma noi vogliamo fare bene"

By
Updated: gennaio 14, 2019
Manuel Scavone (foto P.Pinto)
IMG-20181224-WA0056

Manuel Scavone, centrocampista U.S. Lecce

LECCE (di Carmen Tommasi) – Di poche parole, timido, riservato, ma con la parola giusta e con la giocata sempre ad hoc per il bene del “suo” Lecce. Manuel Scavone, arrivato in estate nel Salento in prestito dal Parma, prima di ripartire con la gara con il Benevento, la prima del 2019, fa un mini bilancio sull’anno appena concluso, molto positivo per il centrocampista, classe 87, nato a Bolzano: “Di immagini belle con la maglia giallorossa del 2018 ce ne sono tante, a partire dalla vittoria a Verona alle ultime due gare nelle quali sono riuscito ad andare a segno (per due volte consecutive con Padova e Spezia, ndr). La promozione con il Parma? Quello è stato un bel momento con un’altra squadra, dove ho festeggiato la promozione in A, ma non trovo situazioni simili con quella squadra. Detto ciò, siamo contenti di quello fatto finora, ma sappiamo benissimo -ha spiegato l’ex Sudtirol, 16 presenze e 2 gol in giallorosso nel campionato in corso- che non siamo ancora a nulla. Sabato prossimo inizierà il girone di ritorno, che sarà tosto, in quanto si alzerà il livello. Per il 2019 spero che tutti noi conserviamo la stessa voglia e la stessa fame per fare qualcosa di importante per noi e per i nostri tifosi. Il girone di ritorno sarà tosto, troveremo dietro delle squadre agguerrite, che si rinforzeranno, e altre che devono lottare per la salvezza. Siamo consapevoli di tutto questo e vogliamo fare bene”.

OCCHIO ALLE STREGHE – Il Benevento sarà la prima squadra che il Lecce ospiterà al “Via del Mare” per l’inizio del girone di ritorno, match in programma sabato alle ore 15:00: “Affronteremo una squadra forte, costruita per vincere e che dispone di una rosa molto ampia. I campani, esattamente come noi, hanno voglia di fare punti. Rispetto alla gara d’andata dove ci siamo fatti rimontare (il Lecce vinceva 0-3 e la gara è finita 3-3, ndr) è rimasto l’amaro in bocca, ma dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno perché noi eravamo una squadra tutta nuova. Ma al di là di quello che è successo all’andata, sabato dobbiamo fare punti. Se c’è un giocatore che toglierei ai campani? Non voglio fare un nome, per non fare un torto a nessuno, ma anche perché hanno tanti elementi importanti. Conosco bene Insigne, abbiamo giocato insieme. Avremo a che fare con una squadra organizzata, sono molto bravi a trovare la via del gol. Per noi potrebbero arrivare nuove soluzioni offensive, ma resta una partita con tante difficoltà anche perché il Benevento ha un reparto offensivo molto forte”.

IMG-20181224-WA0050

Armellino e Scavone

IL MISTER E I DETTAGLI  – Fabio Liverani, com’è ben noto, è un allenatore che non lascia nulla al caso: “Il mister cura molto i dettagli, è un tecnico molto preparato, esigente, ti fa stare sempre stare sul pezzo e non fa mai abbassare la concentrazione. Prepara la partita in maniera molto attenta, così come stiamo facendo per sabato. Tachtsidīs? Presentarlo è facile, parla il suo curriculum, si sta allenando bene, dopo sarà il campo a parlare, come sempre. Siamo un bel gruppo con dei ragazzi splendidi, siamo molto tranquilli e non vedo nessuno disattento in allenamento per le voci di mercato. Siamo concentrati sul Benevento e non pensiamo a tutto il resto”.  

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 14 gennaio 2019

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *