Falco-La Mantia in gol e il Lecce “archivia” la Cremo

La formazione di Fabio Liverani batte al “Via del Mare” la squadra grigiorossa, 2-0, e vola terza in classifica a meno tre dalla capolista Palermo

By
Updated: novembre 25, 2018
La Mantia, Mogos, foto Pinto
La Mantia, Mogos, foto Pinto

Andrea La Mantia, attaccante U.S. Lecce

LECCE (di Carmen Tommasi) – E il sogno continua. Il Lecce archivia anche la questione Cremonese e mette in cassaforte altri tre punti in graduatoria che lo portano terzo in classifica, a tre punti dalla capolista Palermo. Al “Via del Mare” finisce 2-0 e succede tutto nella ripresa: sblocca la gara Filippo Falco al 64’ di sinistro, raddoppia al 78’ Andrea La Mantia di testa. I giallorossi continuano a sorridere e a macinare gioco, in attesa della gara di domenica prossima in casa del Carpi, con fischio d’inizio alle ore 15:00 e con un solo imperativo: vincere.

IN CAMPO – I salentini vogliono i tre punti, stesso discorso vale per i lombardi. Liverani punta sul solito 4-3-1-2 con Vigorito in porta, Venuti e Calderoni terzini, Lucioni e Meccariello centrali. Petriccione e Armellino, quest’ultimo a sorpresa, in mezzo. Mancosu alle spalle di Falco e La Mantia. Out Riccardi e Pettinari. Per la “Cremo” fuori Paulinho, Montalto, Perrulli e Radunovic. Rastelli schiera Ravaglia in porta, Mogos, Claiton, l’ex Terranova e Migliore in difesa.  Castrovilli  a supporto di capitan Brighienti e del gallipolino Carretta.

NULLA DI FATTO – Ritmi subito accesi tra Lecce e Cremonese, ma con i padroni di casa che provano ad imporre il proprio gioco. Al 4’ c’è un contatto dubbio in area di rigore tra Magos e La Mantia: l’attaccante giallorosso chiede con forza il penalty, ma il direttore di gara lascia correre. Si fanno vedere anche i lombardi nell’area di rigore avversaria, con Castrovilli che al 7’ controlla bene la sfera ma la difesa giallorossa non lo fa passare. Al 20’ la gara è ferma sullo 0-0 e le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. Al 24’ calcio d’angolo battuto dal solito Falco e Venuti ci prova dai 35 metri, ma la palla è troppo alta e finisce fuori. A dieci minuti più recupero dalla fine del primo tempo la gara stenta a decollare, con Vigorito e Ravaglia mai seriamente impegnati. Al 39’ Castrovilli lasciato completamente solo in area di rigore prova il tiro, ma per Vigorito è una telefonata. Mancosu cerca il gol del vantaggio, ma il tiro è fuori misura e finisce alto sopra la traversa. Dopo un minuto di recupero si va a riposo sullo 0-0 e con nessuna delle due squadre che ha avuto la meglio sull’altra: vince la noia.

FALCO-LA MANTIA E SI VOLA – Stessi undici iniziali anche nella ripresa per Liverani e Rastelli. Al 48’ il gallipolino Carretta si invola in avanti, ma trova Meccariello lesto a fermarlo. Al 51’ tiro potente di Calderoni dalla distanza, ma Ravaglia si distende e salva tutto. Al 55’ Mancosu può cambiare le sorti della gara grazie ad un assist di Armellino dentro l’area, ma il mancino del mediano sardo si schianta sui cartelloni pubblicitari. Al 64’ il “Via del Mare” esplode di gioia: Filippo Falco sigla l’1-0 di sinistro dopo uno scambio al bacio con Calderoni: l’attaccante di Pulsano prima si fa respingere il tiro dal numero uno dei grigiorossi e poi è abile a ribattere in rete. Gli ospiti fanno davvero poco per recuperare lo svantaggio e il Lecce alza il baricentro alla ricerca della rete della sicurezza. Al 67’ è ancora Mancosu a vedersi negata dall’estremo difensore lombardo dalla lunga distanza la gioia del gol dopo un bolide di sinistro. Al 78’ è 2-0: di testa La Mantia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, supera Ravaglia. Gli ospiti sembrano sempre più timidi ed impacciati, con i giallorossi che non si fermano più. All’83’ Strefezza cerca il gol dalla distanza, ma Vigorito in due tempi gli dice di no. Dopo 5’ minuti di recupero, con i giallorossi sempre all’attacco, il “Via del Mare” intero può festeggiare l’importante e meritata vittoria per 2-0 contro la squadra di Massimo Rastelli.

Lecce-Cremonese 2-0 (primo tempo 0-0): il tabellino

Marcatori: 64′ Falco, 78′ La Mantia

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Armellino (80′ Haye), Petriccione, Scavone; Mancosu (93′ Arrigoni); Falco (75′ Palombi), La Mantia. Allenatore: Liverani.

Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Arini, Greco, Croce (70′ Piccolo); Castrovilli (79′ Emmers); Brighenti, Carretta (79′ Strefezza). Allenatore: Rastelli.

Arbitro: Serra di Torino.

Ammoniti: 18′ Claiton (C), 23′ Armellino (L), 38′ Brighenti (C).

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 25 novembre 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *