POST MATCH – Parlano Liverani e Rastelli, il tecnico del Lecce: “Bel secondo tempo, a più 11 dal quint’ultimo posto”

By
Updated: novembre 25, 2018
46516080_2178399979076868_3686710368228343808_n

LECCE – “Contro una buona squadra è normale che si può soffrire. La Cremonese ha fatto una gara di grande intelligenza tattica. Credo che loro abbiano fatto circa venti minuti di buona qualità nel primo tempo, ma nel secondo tempo abbiamo legittimato il risultato sul quale oggi non c’è da discutere. Credo che la squadra è cresciuta tanto negli interpreti, abbiamo cinque sei giocatori di qualità tecnica che ti permette di interpretare bene la partita“: queste le parole del tecnico Fabio Liverani nell’analizzare la vittoria di 2-0 del Lecce sulla Cremonese al “Via del Mare” che ha portato i giallorossi al terzo posto in classifica.

LA GARA –È stato un campo difficile, sulle corsie laterali si andava in difficoltà. Castrovilli ci ha dato molte – ha aggiunto- difficoltà ma una volta prese le misure credo che la squadra abbia giocato uno dei secondi tempi più belli di tutto il campionato. Palombi è partito dalla panchina per risparmiarlo viste le condizioni del campo. È una squadra che sta crescendo negli interpreti e quando giochi con Falco, Lucioni, Meccariello, Mancosu è molto facile far circolare la palla e gestire al meglio i momenti clou della partita. Ad oggi siamo a 11 punti dal quint’ultimo posto”.

L’AVVERSARIO – Massimo Rastelli, invece, la pensa così: “Abbiamo fatto un buon primo tempo mentre nel secondo tempo siamo calati e siamo stati messi alle corde. Magari se concretizzavamo qualcosa di più forse cambiava la partita. Nel primo tempo -ha detto il tecnico dei lombardi- c’è stata solo la Cremonese, nella ripresa il Lecce. La differenza è stata nella concretezza dei giallorossi nel realizzare i due gol. Il Lecce è una squadra importante e che gioca bene a calcio. Noi , però, abbiamo fatto davvero poco per portare a casa il risultato”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 25 novembre 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *