Foggia-Lecce 2-2: le pagelle dei giallorossi

La Mantia croce e delizia, Calderoni superficiale e Mancosu sempre più leader

By
Updated: ottobre 27, 2018
44851559_384350132103510_8743246005136261120_n
44851559_384350132103510_8743246005136261120_n

Foggia-Lecce 2-2

FOGGIA (di Carmen Tommasi) – Il Foggia non riesce a portare a casa il derby, in vantaggio di due reti i rossoneri si fanno rimontare dal Lecce. Il derby pugliese allo stadio “Zaccheria” finisce 2-2. Rossoneri all’ultimo posto in compagnia di Livorno e Carpi a cinque punti. Giallorossi a tredici punti (LEGGI QUI).

Le pagelle:

Vigorito: Non manca il lavoro per lui. Ne incassa altri due, ma ha poche responsabilità. VOTO 6.

Lepore: Torna titolare: positivo in fase propositiva, poi cala, va in difficoltà su Kragl e Liverani lo sostituisce. VOTO 6. (dal 32’ st Venuti s.v.).

Marino: Ordinato: si piazza al centro della difesa e risponde presente. Prestazione attenta. VOTO 6.

Meccariello: Mette il “bavaglio” a Galano e va anche vicino al gol. Non male anche in fase di ripartenza. VOTO 6.

Calderoni: Perde palla in occasione dell’1-0 dei padroni di casa e poi la sua gara è tutta in salita. Gerbo non è per lui un cliente facile. VOTO 5.

Arrigoni:  Non brilla e non fa al meglio ciò che in altre partite è stato importante per il Lecce. VOTO 5.5.

Petriccione: Tanta quantità in mezzo al campo. Fa a sportellate senza sosta con gli avversari, ma in fase propositiva si è fatto vedere davvero poco. VOTO 5.5.

Scavone: Subito dentro alle dinamiche del match con grande grinta e rapidità di esecuzione. Uno dei pochi che in mediana prova a ragionare. VOTO 6. (dal 23’ st

Palombi: La sua freschezza è un arma in più negli ultimi minuti di gioco. VOTO 6).

Mancosu: Leader. Ha il merito di riaprire il match con un bel gol su calcio di punizione. Bravo con le sue giocate a legare tutti  i reparti. VOTO 7.

Pettinari: Utile e generoso nel lavoro sporco a favore dei suoi, ma davvero inutile in fase realizzativa. VOTO 5.5.

La Mantia: Ha il merito di segnare il gol del pareggio in una giornata in cui poteva farne anche tre (compreso il gol del vantaggio sullo 0-0). Croce e delizia. VOTO 6.5. (dal 40′ st Tabanelli s.v.).

Allenatore Fabio Liverani: Ottima risposta al doppio svantaggio. Atteggiamento da buona squadra in un derby in cui non era per nulla facile avere la meglio.  Importanti anche i cambi che hanno dato freschezza ai giallorossi. VOTO 6.  

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 27 ottobre 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *