Puscas e il Palermo beffano il Lecce

Al “Via del Mare” tra salentini e siciliani termina 2-1 a favore degli ospiti: il gol dei tre punti lo ha segnato il neo-entrato Puscas

By
Updated: ottobre 21, 2018
44513245_477564819318909_7377153853310894080_n
44513245_477564819318909_7377153853310894080_n

Andrea Tabanelli

LECCE (di Carmen Tommasi) – Tra Lecce e Palermo, l’atteso match tra giallorossi e rosanero, finisce 2-1 per gli ospiti. I siciliani aprono le marcature nel primo tempo con una rete di sinistro di capitan Nestorovski, ma Tabanelli segna il gol del pareggio ed il primo in giallorosso. La rete della vittoria è di Puscas al 40’ della ripresa. La formazione di Fabio Liverani rimane ancorata a quota 12 punti in classifica e gli uomini di Roberto Stellone sorpassano i salentini volando al terzo posto con 14 punti.  Sabato prossimo si va allo stadio “Pino Zaccheria” per il derby con il Foggia.

LE FORMAZIONI – Solito 4-3-1-2 per i padroni di casa, con l’ex rosa Bovo che si fa male in extremis ed in difesa al suo posto c’è Marino accanto a Meccariello. Tabanelli, Petriccione e Scavone a centrocampo con Mancosu a ridosso delle punte La Mantia e Palombi. Il tecnico rosanero, Stellone, schiera i suoi con il 3-4-1-2 con Brignoli tra i pali; Bellusci, Rajkovic e Struna sulla linea difensiva. Falletti a supporto di Moreo e Nestorovski. Arbitra Manuel Volpi di Arezzo. Ventunesimo incrocio in terra salentina fra le due squadre: undici vittorie del Lecce, sei pareggi e soltanto quattro vittorie per il club siculo.

DUE GOL E… – Il Palermo sembra trovarsi subito a suo agio, parte bene e prova subito a farsi vedere dalle parti di Vigorito, con delle giocate importanti e con Moreo in grande spolvero. Il Lecce risponde presente e fa il suo. Al 7’ Mancosu prova a sorprendere Brignoli, ma con poca fortuna perché il tiro finisce di poco a lato della porta. Al 14’ è ancora Mancosu, dopo un corner battuto da Petriccione, a rendersi pericoloso ma il tiro è alto. Al 18’ l’ex Mazzotta va vicino al gol, ma spara alta la sfera e Vigorito non corre nessun pericolo. Passano i minuti ed il risultato rimane fermo sullo 0-0 con nessuna delle due squadre che riesce ad emergere sull’altra. Al 29’ il match si sblocca: 1-0 per gli ospiti, segna capitan Nestorovski con un bel sinistro potente che spiazza Vigorito. I padroni di casa provano a reagire con La Mantia solo davanti alla porta, ma Brignoli gli dice no. L’1-1 del Lecce arriva dai piedi di Tabanelli, al 37’, che segna in semirovesciata il suo primo centro in giallorosso. L’assist per l’ex Cesena è di Scavone. Al 40’ Scavone va vicino al raddoppio, ma l’estremo difensore ospite risponde presente. I giallorossi non ci stanno e vanno subito vicini a ribaltare il risultato con il pimpante Calderoni, sempre pericoloso quando si spinge in avanti: il suo sinistro viene respinto con attenzione dal portiere del Palermo. Si va a riposo sull’1-1.

LA RIPRESA, SEGNA PUSCAS – Stessi uomini per le due squadre anche nella ripresa. Ritmi blandi ad inizio secondo tempo con le due squadre che si studiano. Al 13’ Falletti cerca il gol del vantaggio, ma è poco preciso nella conclusione. Lo spettacolo è sugli spalti con 12.719 spettatori totali presenti al Via del Mare. Siamo al 18’ ed è tutto fermo sull’1-1. Al 28’cross di Trajkovski a cercare la sponda di testa di un compagno: Vigorito esce a vuoto, ma la difesa del Lecce salva tutto. Al 34’ La Mantia su un traversone dalla sinistra gira di testa con poca fortuna. Al 40’ il neoentrato Puscas segna il gol vittoria: è 2-1 per i rosanero. Colpo di tacco di Nestorovski, Trajkovski dribbla anche lui con il tacco e viene steso in area. La sfera, però, resta lì e il 22enne come un vero ariete scarica in rete. Liverani butta nella mischia anche Pettinari, ed è proprio l’esterno che spaventa per ben due volte nel corso del recupero i siciliani, senza riuscire a trovare la via del pareggio. Altra occasione per i salentini: il colpo di testa di Palombi si spegne ad un soffio dal palo, gettando nella disperazione i compagni e tutto il Via del Mare. Cinque minuti di recupero, quindi, in cui i salentini le tentano tutte: nulla di fatto. Vince 2-1 il Palermo e il Lecce si lecca le ferite.

Lecce-Palermo 1-2: il tabellino

Marcatori: 29’ pt Nestorovski, 37’pt Tabanelli, 40’ st Puscas.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Marino, Meccariello, Calderoni; Tabanelli, Petriccione, Scavone (dal 45’ st Dubickas); Mancosu (dal 39’ st Haye); La Mantia (dal 39’ st Pettinari), Palombi. Allenatore: Liverani.

Palermo: (3-4-1-2): Brignoli; Bellusci, Rajkovic, Struna; Rispoli (dal 37’ st Puscas); Murawski, Jajalo, Mazzotta (dal 19’ st Aleesami); Falletti; Moreo (dal 26’ st  Trajkovski), Nestorovski. Allenatore: Stellone.

Ammoniti: Mazzotta 6’ st, Jajalo 8’ st, La Mantia 20’ st, Nestorovski 40′ st, Brignoli 43′ st.

Note: 12.719 spettatori totali. Recupero 5′.

Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo.

 

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 21 ottobre 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *