“Via del Mare” idoneo: ha pagato tutto il Lecce. Anche per la Co.Vi.So.C. tutto bene

L’US Lecce accoglie tali esiti favorevoli con soddisfazione

By
Updated: luglio 12, 2018
via del mare manto 2

LECCE – Lo Stadio Via del Mare ha la licenza di idoneità valida all’iscrizione al campionato di serie B. I lavori urgenti che bisognava fare per mettere a norma l’impianto di illuminazione sono stati effettuati ed ha pagato tutto la società di Via Col. Costadura, sperando come specifica nella nota stampa che il Comune partecipi alle spese visto che si tratta di un impianto di sua proprietà. Come al solito ci metta “una pezza” l’US Lecce che in un periodo in cui grandi realtà rischiano di fallire riesce sempre a trovare le risorse giuste,  tenendo tutti i conti in regola, per garantire a Lecce e ai tifosi giallorossi quello che merita la gloriosa piazza salentina.

Ecco di seguito la nota stampa integrale:

La Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi – Organizzativi della FIGC, esaminata la documentazione prodotta dall’US Lecce Spa relativa allo stadio “Ettore Giardiniero” e, tenuto conto della certificazione favorevole della Lega Nazionale Professionisti Serie B, ha riscontrato il rispetto dei “criteri infrastrutturali” previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini dell’ ammissione al Campionato di serie B 2018/2019. La suindicata Commissione ha riscontrato, altresì, il rispetto dei “criteri sportivi ed organizzativi”.

La Co.Vi.So.C., esaminata la documentazione  prodotta dall’US Lecce  Spa e, tenuto conto di quanto certificato dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B, ha riscontrato il rispetto dei “criteri legali ed economico-finanziari” previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini dell’ ammissione al Campionato di serie B 2018/2019.

L’US Lecce accoglie tali esiti favorevoli con soddisfazione. Il rispetto dei “criteri infrastrutturali” e, più specificatamente, l’adeguamento dell’impianto di illuminazione dello stadio “Ettore Giardiniero” si è ottenuto grazie a una soluzione tempestiva i cui costi sono stati sostenuti integralmente dall’US Lecce.
Tutto ciò nelle more della soluzione definitiva del problema a cui, si spera, vorrà concorrere l’Amministrazione Comunale proprietaria dell’impianto.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 12 luglio 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *