LECCE: per la difesa si pensa ad un centrale d’esperienza ma…

Arrivare nella città barocca e rilanciarsi in un campionato che l’ha visto protagonista con la promozione del Benevento due stagioni fa con 41 presenze e 3 gol in campionato potrebbe essere una grande occasione da cogliere al volo

By
Updated: giugno 30, 2018
calciomercato lecce
Lucioni, foto web

Lucioni, foto web

LECCE –Il diesse Meluso ci ha abituato a colpi a sorpresa, a trattative sottotraccia, ma dalle notizie che abbiamo raccolto negli ultimi giorni potrebbe essere Fabio Lucioni uno degli elementi di esperienza seguito dai giallorossi per il reparto difensivo che però hanno qualche perplessità legata ad un problema. Il difensore trentenne originario di Terni, infatti, potrà scendere in campo da ottobre perché sta scontando una squalifica per doping: un’assurda vicenda di cui è stato protagonista inconsapevole per un errore del dottore del Benevento, Walter Giorgione, squalificato per 4 anni.

Arrivare nella città barocca e rilanciarsi in un campionato che l’ha visto protagonista con la promozione del Benevento due stagioni fa con 41 presenze e 3 gol in campionato potrebbe essere una grande occasione da cogliere al volo per Lucioni.

Questo sembra essere l’unico motivo del tentennamento del club di Via Col. Costadura; nel caso in cui dovesse andare in porto l’operazione, comunque il Lecce si assicurerebbe le prestazioni di un altro centrale difensivo e continua a rimanere nell’orbita dell’attenzione Biagio Meccariello, 27 anni, del Brescia.

Una piccola curiosità: nell’antipatica vicenda Lucioni è stato difeso dall’avv. Saverio Sticchi Damiani presidente del Lecce.

Una trattativa, qualora arrivassero conferme ufficiali, che va avanti con il freno a mano tirato e che potrebbe arrestarsi soltanto per questo problema.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 30 giugno 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *