Meluso indaffaratissimo: sono sette i probabili “Sì” a stretto giro

Per il primo giorno del ritiro, il 15 luglio, il Lecce avrà già la sua identità

By
Updated: giugno 27, 2018
Mauro Meluso
Mauro Meluso

Mauro Meluso

LECCE – Mauro Meluso gioca su più tavoli e sta per definire altri acquisti importanti perché vorrebbe mettere a disposizione, già dal primo giorno si ritiro, una squadra ben definita e con la dorsale già formata.

Ieri sera, dalle notizie che abbiamo raccolto avrebbe trovato l’accordo con Palombi (leggi qui), mentre questa mattina si è avvicinato ulteriormente a chiudere delle trattative che vi avevamo ampiamente anticipato: il portiere Eugenio Lamanna, (leggi qui), 28 anni, del Genoa, il “para rigori”, il terzino Antonio Mazzotta del Pescara, 29 presenze e 3 assist lo scorso campionato nel Pescara, gradito ritorno in giallorosso e per chiudere la questione fascia sinistra è quasi fatta per Luca Germoni, 20 anni, 11 presenze col Perugia nell’ultima stagione di proprietà della Lazio. Mentre sono vivi i contatti con Alessandro Salvi del Cittadella per la fascia destra (leggi qui).

Continua la corte serrata a Filippo Falco (leggi qui), 26 anni, che ha già dato il suo benestare, e sembrerebbe  vicinissimo anche a convincere Andrea La Mantia, 12 reti con la Virtus Entella nell’ultima serie B; e non ha mollato ancora Federico Melchiorri, 31 anni, nella scorsa stagione a Carpi ma di proprietà del Cagliari, offrendo, da notizie che sono trapelate, un triennale al calciatore ma c’è l’incognita Carpi, che dovrebbe offrire, ma ha preso un po’ di tempo per sistemare altre faccende, un triennale per provare a riprendersi il calciatore che comunque si è trovato molto bene e resterebbe volentieri.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 27 giugno 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *