Monopoli spietato: fa 4 gol al Lecce che però esce tra gli applausi di tutti

In campo è festa… per tutti, e il "Veneziani" accompagna l’uscita dal campo del Lecce con una standing ovation, belle immagini di sport

By
Updated: maggio 6, 2018
IMG-20180506-WA0043
Il settore ospiti sold out a Monopoli

Il settore ospiti sold out a Monopoli

MONOPOLI  – È fortemente giallorosso il colore che predomina al “Veneziani” di  Monopoli grazie ad un settore ospiti sold out; ed è così che la tifoseria salentina si conferma una delle più belle d’Italia.

Monopoli e Lecce si sfidano nell’ultima giornata di campionato, i baresi sono già qualificati ai playoff e i salentini sono già in B. La gara è bella, scoppiettante e ricca di gol e termina 4-1 per i padroni di casa che rimontano l’iniziale svantaggio.

Nel primo tempo passa in vantaggio il Lecce con Saraniti dopo due minuti ma il Monopoli ribalta il risultato con Sarao e Donnarumma, che è il vero indemoniato della gara, complice anche delle disattenzioni della difesa giallorossa. Nella ripresa calano i ritmi ma il Monopoli porta a 4 i gol grazie a Minicucci al minuto 85 e a Genchi al 95°; il Lecce si ferma a 74 punti in un pomeriggio in cui la propria distrazione è stata fatale.

Di fronte a 2733 spettatori ( 934 abbonati) è semplicemente una passerella in cui il Monopoli mette a segno una goleada regalando quest’ennesima perla ai sui tifosi e può sognare qualcosa di più grande e giocare i playoff con la mente libera (dovrà affrontare la Virtus Francavilla).

In campo è festa… per tutti, e il “Veneziani” accompagna l’uscita dal campo del Lecce con una standing ovation, belle immagini di sport.

PRIMO TEMPO – Liverani che deve fare a meno di Cosenza squalificato e degli infortunati Lepore, Tsonev e Pacilli manda in campo col suo solito modulo il 4-3-1-2 Chironi; Ciancio, Marino, Legittimo, Di Matteo; Mancosu, Arrigoni, Selasi; Tabanelli; Caturano, Saraniti; dando spazio a chi ha meno minutaggio nelle gambe

La formazione scesa in campo a Monopoli

La formazione scesa in campo a Monopoli

Scienza che deve rinunciare a Bacchetti, ritrova dopo due mesi Zampa ma lo fa partire dalla panchina, e manda in campo col 3-5-2 Menegatti; Bei, Benassi, Ferrara; Longo, Rota, Scoppa, Paolucci, Donnarumma; Sarao, Salvemini.

Arbitra il sig. Matteo Gualtieri di Asti coadiuvato dal sig. Fernando Cantafio di Lamezia Terme e dal sig. Pietro Lattanzi di Milano.

Il Lecce parte bene, senza pensieri. Al 2° minuto Tabanelli conquista un angolo, lo batte Arrigoni e disegna un parabola perfetta per Saraniti che svetta, gonfia la rete, e gela lo stadio facendo esplodere il settore ospiti.

I padroni di casa, però, sono ben messi in campo e giocano bene e si riversano in avanti. Al 5° agguantano il pareggio con Sarao che raccoglie la respinta di Legittimo e di sinistro apre le ali dei “gabbiani” e rimette in sesto i suoi battendo Chironi. Sembra esserci un leggero tocco proprio di Legittimo sul tiro dell’attaccante originario di Milano, in questo caso sarebbe autorete.

Al 12° Monopoli pericoloso: Donnarumma mette il turbo e brucia gli avversari, va sul fondo e crossa in mezzo ma Sarao non arriva per pochissimo. Passano però 6 minuti e Donnarumma raddoppia, proprio con un tiro cross, e complici Ciancio e Chironi insacca.

Al 20° è ancora lui Donnarumma fa fuori tutti e la mette in mezzo ma Salvemini non riesce a impattare la sfera.

Al 21° Saraniti raccoglie un cross  di Di Matteo e va vicinissimo al pareggio ma la sfera termina di poco fuori. Al 22° schema su calcio d’angolo per il Lecce, la sfera arriva a Mancosu che calcia a giro ma Menegatti compie una bella parata e salva il risultato.

La partita è bella, spingono entrambe.

Al 25° sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi: Selasi con un cross mette la sfera sui piedi di Saraniti che però sbaglia non riesce a metterla dentro da due passi. Al 29° Tabanelli prova il tiro, Saraniti è sulla traiettoria e la devia per l’inserimento di Caturano ma Bei salva la situazione in angolo; sugli sviluppi smanaccia Menegatti. I salentini in

Saraniti

Saraniti

questo frangente giocano meglio; al 31° punizione da buona posizione, batte Caturano e colpisce il palo, la sfera arriva a Legittimo che calcia ma si salva ancora Menegatti.

Capovolgimento di fronte (32°), se ne va Salvemini, entra in area si sposta la palla arriva in scivolata Legittimo e l’attaccante va giù, per l’arbitro non ci sono gli estremi per il penalty, protesta Scienza.

Al 36° giallo per Salvemini per un fallo su Ciancio.

Dopo un minuto di recupero la prima frazione termina con i padroni di casa in vantaggio.

SECONDO TEMPO – Si ricomincia al piccolo trotto. Al 48° prima sostituzione per il Lecce: fuori Tabanelli dentro Costa Ferreira. Al 52° giallo per Mancosu per un fallo su Rota.

Al 53° Lecce pericoloso: Caturano gioca un buon pallone e lo serve in mezzo all’area per Costa Ferreira che però si fa anticipare da Benassi.

Capovolgimento di fronte e Salvemini raccoglie un cross e cerca il gol di testa ma la sfera termina fuori.

Al 58° giallo per Scoppa del Monopoli che al 60° effettua un doppio cambio: dentro Genchi, fuori Salvemini, dentro Zampa fuori Longo.

Il Lecce risponde al 61° con Di Piazza al posto di Saraniti e Valeri per Di Matteo. Liverani vuole almeno il pareggio ma è il Monopoli a palleggiare bene con il Lecce che si difende.

Al 68° Donnarumma, ancora lui, se va sulla sinistra e la mette in mezzo con Legittimo che si rigfugia in angolo; sugli sviluppo Di Piazza ma viene fermato.

Al 69° ancora un doppio cambio per il Lecce: fuori Caturano dentro Persano, ed esce Selasi per Armellino.

La gara inizia a spegnersi, è meno vibrante, le squadre sembrano stanche ma mancano ancora venti minuti e tutto può accadere.

Al 73° giallo per Armellino, che era diffidato, e lo guadagna per una trattenuta sul solito Donnarumma.

Al 78° dentro Minicucci fuori Paolucci nel Monopoli.

Al 79° Persano ispirato da Costa Ferreira prova il gran tiro ma Benassi si immola e devia col corpo in angolo; nulla di fatto sugli sviluppi.

Al minuto 85 Rota se ne va rubando palla a Valeri, entra in area calcia, tocca ma non trattiene Chironi e Minicucci insacca ed è 3-1.

Subito dopo dentro Magni fuori Sarao, dentro Tafa, fuori Bei.

Passano i minuti, i giallorossi provano a riversarsi in avanti ma c’è poco da fare ormai; la lavagnetta luminosa segnala 5 minuti e al 95° arriva il poker di Genchi e termina 4-1. I salenti distratti e con la testa altrove incassano 4 gol tutti evitabilissimi… ma ormai è finita, anche se ora, dovranno preparare al meglio la Supercoppa, con un pigli0 diverso, per evitare brutte figure.

Al triplice fischio finale entrambe le formazioni possono festeggiare la fine di un campionato esaltante: i gabbiani sono ai playoff, i salentini sono in serie B.

TABELLINO

MONOPOLI-LECCE 4-1

LECCE (4-3-1-2): Chironi; Ciancio, Marino, Legittimo, Di Matteo (61° Valeri); Mancosu, Arrigoni, Selasi (69° Armellino); Tabanelli (48° Costa Ferreira); Caturano (69° Persano), Saraniti (61° Di Piazza) A disp: Vicino, Perucchini, Lepore, Megelaitis, Lezzi, Dubickas, Gambardella. Allenatore: Liverani

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti; Bei, Benassi, Ferrara; Longo (60° Zampa), Rota, Scoppa, Paolucci (78° Minicucci), Donnarumma; Sarao (85° Magni), Salvemini (60° Genchi). All. Scienza. A disp: Bardini, Gallitelli, Sounas, Mavretic, Mangini, Russo, Eleuteri, Stancarone. Allenatore: Scienza.

ARBITRO: sig. Matteo Gualtieri di Asti

ASSISTENTI: sig. Fernando Cantafio di Lamezia Terme e Pietro Lattanzi di Milano

MARCATORI: 3° Saraniti (L), 5° Sarao (M), 18° Donnarumma (M), 85° Minicucci (M), 95° Genchi (M).

AMMONITI: 36° Salvemini (M), 52° Mancosu (L), 58° Scoppa (M)

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 6 maggio 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *