Lecce-Paganese 1-0: è serie B. Le pagelle dei giallorossi

Gioia incontenibile e promozione con una giornata di anticipo: sotto la guida di Liverani, subentrato alla quinta giornata al dimissionario Roberto Rizzo, il Lecce ha conquistato 67 punti in 31 incontri

By
Updated: aprile 29, 2018
31357724_10211942418411665_6632075257651920896_n
31357724_10211942418411665_6632075257651920896_n

Lecce-Paganese: 1-0, le pagelle dei giallorossi

LECCE (di Carmen Tommasi) – Lacrime di gioia, emozioni forti e uno stadio tutto giallorosso, con 18.264 spettatori totali: è finalmente serie B. Serie cadetta con una giornata d’anticipo. Il Lecce al Via del Mare, nella partita più importante della stagione, batte 1-0 la Paganese. Sblocca la gara Marco Armellino al 17°: è 1-0 e il gol è decisivo per la vittoria finale. Nella ripresa il risultato non cambia, nonostante le tante occasioni da gol avute dai padroni di casa, ma l’ex Lys Gomis tra i pali si è superato. Al 38° espulso per doppio giallo Nacci e i giallorossi sono in superiorità numerica sino al fischio finale. Poco conta: adesso è solo tempo di alzare le mani al cielo e di festeggiare la tanto attesa serie cadetta.

Le pagelle:

Filippo Perucchini: LIGHT. Gara semplice per lui: solo ordinaria amministrazione e tanti consigli per la “sua” difesa. Pronto a dire “no” a Della Corte. VOTO 6.

Simone Ciancio: DECISO. Match attento e senza nessuna grossa sbavatura. Bene così. VOTO 6.5.

Francesco Cosenza: VIGILE. Con la fascia di capitano al braccio fa la sua degna prova e va vicinissimo anche al gol. Guerriero. VOTO 7.

Antonio Marino: BENE. Parte a sorpresa titolare e non demerita. Attento e volenteroso. Sfiora il gol di testa. VOTO 6.5.

Matteo Legittimo: DI CUORE. Ci mette impegno, attenzione e dedizione. Sbaglia qualcosina, ma va bene così. VOTO 6.5.

31453885_10211954048662414_2710221133684146176_n

Il Lecce festeggia la serie B

Marco Armellino: SOSTANZIOSO. Fa tutto quello che deve e che serve per essere utile ai suoi, ma questa non è una novità. Segna la rete del vantaggio che vale i tre punti. VOTO 7.5.

Andrea Arrigoni: SEMPRE PRESENTE. Organizza il gioco con eleganza e tocca tantissimi palloni. Ci mette lo zampino anche nel primo gol. Tiene botta fino alla fine. VOTO 7.5.

Marco Mancosu: TOSTO. Solita gara rocciosa e generosa. Lui è uno che non delude (quasi) mai. É stanco, ma ci sta. Sbaglia a fine primo tempo un gol già fatto. VOTO 6

Pedro Costa Ferreira: CARICO. Sempre nel vivo delle azioni giallorosse: un punto di riferimento per i compagni di squadra. Cala nella ripresa e cede il posto a Tabanelli. VOTO 7.

Dal 21′ st Andrea Tabanelli: RAPIDO. L’arrivo più discusso del calciomercato invernale si muove bene e aiuta i suoi per il risultato finale. VOTO 6.5.

Andrea Saraniti: DIESEL. Liverani lo richiama spesso ad inizio match, ma poi prende le misure agli avversari e fa il suo. Non segna, ma ci va vicino. VOTO 6.5.

Dal 45′ st Franco Lepore s.v.

Matteo Di Piazza: VOGLIOSO. Parte benino e poi cresce con il passare dei minuti. Non é decisivo, ma ce la mette tutta. Ci prova in più occasioni. Al cambio lo stadio “urla” il suo cognome. VOTO 7.

Dal 42′ st Salvatore Caturano s.v.

Allenatore Fabio Liverani: ED È SERIE B. Questa promozione è anche e soprattutto sua (nel giorno del suo compleanno): una serie cadetta meritata, con il Lecce sempre capolista dall’ottava giornata del girone d’andata. Determinato, carismatico e concreto, come il suo Lecce. Grazie mister. Con lui in panchina: 19 vittorie, 10 pareggi e 2 sconfitte, 67 punti in 31 incontri. VOTO 7.5.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 29 aprile 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *