Il Trapani espugna il “Massimino” e il Lecce gongola

La sblocca Palumbo, conserva il risultato Furlan, raddoppia Marras, accorcia le distanze Lodi; il Trapani vince a Catania dopo una gara ricca di emozioni

By
Updated: aprile 23, 2018
Catania-Trapani

CATANIA – Le luci della ribalta del girone C del campionato nazionale di serie C, per la gara che chiude la 36^ giornata, si accendono al “Massimino” di Catania dove arriva il Trapani di Calori che con una gara perfetta mette in ginocchio la squadra di Lucarelli e la appaia in classifica a 67 punti mentre gongola il Lecce che guida a 71 punti a due gare dal termine e domenica, con una vittoria sulla Paganese, potrebbe festeggiare dopo 6 anni il ritorno in serie B.

Lucarelli

Lucarelli

Il primo tempo è pressoché equilibrato anche se il Trapani crea qualcosa in più e Pisseri, il portiere del Catania si dimostra all’altezza della situazione su Murano al 12°. Nel secondo tempo i padroni di casa entrano in campo più motivati ma nel loro miglior momento subiscono il gol di Palumbo al 50° che con un’azione personale sblocca la gara. Gli etnei si riversano in avanti ma Furlan dice di no in diverse occasioni: al 56° su Manneh, al 61° su Curiale, all’80° su Barisic, e nel secondo dei 5 minuti di recupero arriva il raddoppio dei granata con Marras che servito da Steffè batte Pisseri. Sembra finita ma c’è il tempo per un calcio di rigore concesso da Massimi per fallo di mano di Evacuo che viene espulso per somma di ammonizioni: batte Lodi, accorcia le distanze ma arriva il triplice fischio finale. È festa per i 300 tifosi del Trapani mentre è delusione grande per i quasi 18mila etnei presenti.

Ora entrambe le compagini dovranno pensare anche a conservare il secondo posto che al momento appartiene al Trapani in virtù degli scontri diretti.

Calori

Calori

La promozione diretta per le due siciliane sembra molto più lontana. Il 29 aprile si giocherà Lecce-Paganese, Matera-Catania e Trapani – Monopoli, e poi si chiuderà il 6 maggio con Monopoli – Lecce, Catania – Rende e Cosenza – Trapani.

IL TABELLINO

CATANIA – TRAPANI 1-2

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Blondett (78° Semenzato), Aya, Bogdan, Marchese (58° Porcino); Lodi, Biagianti (79° Rizzo), Mazzarani (58° Russotto); Barisic, Curiale, Manneh (70° Di Grazia). A disp.: Martinez, Esposito, Tedeschi, Bucolo, Fornito, Brodic, Ripa. All. Lucarelli.

TRAPANI (3-5-2): Furlan; Fazio, Pagliarulo, Drudi; Marras, Scarsella, Corapi, Palumbo (76° Steffé), Bastoni (65° Rizzo); Evacuo, Murano (84° Silvestri). A disp.: Pacini, Compagno, Steffé, Canino, Girasole, Aloi, Ferretti, Dambros, Marras, Musso. All. Calori.

MARCATORI: 50° Palumbo (T), 92° Marras (T), 95° Lodi rig. (C )

ARBITRO: sig. Luca Massimi di Termoli (Rossi-Affatato)

ASSISTENTI: sig. Marcello Rossi di Novara e sig. Salvatore Affatato di VCO

AMMONITI: Bastoni, Corapi, Evacuo, Furlan (T), Bogdan (C).

ESPULSO: Evacuo (T) per somma di ammonizioni

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 23 aprile 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *