Cosenza-Lecce, le probabili formazioni

Fischio d’inizio del sig. Amabile di Vicenza alle ore 20:00; sarà possibile seguire la gara in diretta sul dgt, per i soli residente in Puglia, sul canale 11 del dgt (Teledue), e in diretta streaming sulla piattaforma web Eleven Sports.

By
Updated: marzo 19, 2018
Probabili formazioni - Copia

LECCE – Lupi contro Lupi, Braglia di fronte a Liverani, Cosenza e Lecce nell’affascinante incrocio di un lunedì sera di grande calcio che accende i fari sulla 30^ giornata del girone C del campionato nazionale di serie C.

Braglia (squalificato per 3 giornate, al suo posto Occhiuzzi) deve fare a meno di Dermaku squalificato e di Loviso infortunato, ha recuperato Pasqualoni e Bruccini (potrebbero però partire dalla panchina), contro il Lecce potrebbe tornare all’antico con un robusto 3-5-2 che all’occorrenza, oppure in partita in corso, muterebbe in 3-4-3, e potrebbe decidere di schierare dal primo minuto Saracco; Idda, Pascali, Camigliano; Corsi, Mungo, Calamai, Palmiero, D’Orazio; Baclet, Perez.

Liverani fedele al 4-3-1-2 potrebbe rilanciare dal primo minuto Tabanelli e Di Piazza che dovrebbe avere come compagno di reparto Saraniti, a centrocampo dovrebbero esserci Mancosu, Arrigoni, Armellino, in difesa Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo e in porta Perucchini.

Fischio d’inizio del sig. Amabile di Vicenza alle ore 20:00; sarà possibile seguire la gara in diretta sul dgt, per i soli residente in Puglia, sul canale 11 del dgt (Teledue), e in diretta streaming sulla piattaforma web Eleven Sports.

PROBABILI FORMAZIONI

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Camigliano; Corsi, Mungo, Calamai, Palmiero, D’Orazio; Baclet, Perez. Allenatore: Occhiuzzi (Braglia squalificato)

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo; Mancosu, Arrigoni, Armellino; Tabanelli; Di Piazza, Saraniti. Allenatore: Liverani

ARBITRO: sig. Daniel Amabile di Vicenza

ASSISTENTI: sig. Matteo Michieli e Gianluca Sartori, entrambi di Padova.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 19 marzo 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *