Di Matteo a Piazza Giallorossa: “A Cosenza con la cattiveria giusta per vincere”

"Liverani? “Già da calciatore, ed è stato il mio capitano nel Palermo, era un allenatore in campo, e non ci stava a perdere nemmeno nelle partitelle..."

By
Updated: marzo 13, 2018
Luca Di Matteo
Luca Di Matteo

Luca Di Matteo

LECCE – Luca Di Matteo, il terzino sinistro del Lecce, ospite della puntata 1430 di Piazza Giallorossa, andata in onda il 12 marzo su Telerama, ha analizzato con opinionisti e giornalisti presenti il particolare momento del Lecce: cattiveria e determinazione per continuare sulla giusta via.

LA RIPRESA – “Il mister, alla ripresa, ha avuto un atteggiamento positivo perché ci ha detto che comunque abbiamo fatto una prestazione positiva (col Matera) rispetto alle ultime e ci ha chiesto di ripartire da quello che di positivo abbiamo fatto, e in settimana di limare gli errori che stiamo facendo nell’ultimo periodo per andare a Cosenza e per provare a vincere questa partita che è fondamentale”.

PERIODO – “Nell’ultimo periodo ci va tutto contro, dobbiamo essere più furbi a sfruttare gli episodi, a sfruttare le occasioni che ci capitano, dobbiamo essere più concreti. Anche contro il Matera ad esempio ci sono state le occasioni, quella di Marino e quelle di Di Piazza. Succede in certi momenti della stagione di essere un po’ più fragili. Dobbiamo lavorare e migliorarci per arrivare a quello che tutti speriamo e vogliamo”.

LA CLASSIFICA – “Il Catania e il Trapani? Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, partita dopo partita, e fare quanti più punti possibili, poi alla fine vedremo. Noi dobbiamo soltanto guardare in casa nostra e cercare di fare del nostro meglio”.

ARBITRO E RIGORI NON CONCESSI – “L’atteggiamento dell’arbitro è stato un po’ supponente e la sua spiegazione è stata che per lui non erano rigori, null’altro, anche se penso che a fine partita si è reso conto di aver sbagliato”.

CRITICHE – “Dobbiamo pensare positivo e andare avanti, le chiacchiere stanno a zero; in questo momento è importante essere concentrati sull’obiettivo e pensare positivo. Ora pensare alla chiacchiere può solo far male alla squadra e all’ambiente, è importante stare uniti e concentrati”.

LIVERANI – “Già da calciatore, ed è stato il mio capitano nel Palermo, era un allenatore in campo, e non ci stava a perdere nemmeno nelle partitelle. È uno determinato, preparato, ha carattere, e prepariamo tutto nei minimi particolari”.

GARA A COSENZA – “Prepareremo la gara nel migliore dei modi e andremo a Cosenza con la cattiveria e la determinazione giusta per vincere una gara che per noi è importantissima”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 13 marzo 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *