Lecce-Matera 0-0: le pagelle dei giallorossi

Di Piazza entra e crea "scompiglio", Mancosu delude e Armellino tiene botta in mediana

By
Updated: marzo 11, 2018
29028025_10211607412156718_1121629519644459008_n

29028025_10211607412156718_1121629519644459008_nLECCE (di Carmen Tommasi) –  Al “Via del Mare” tra Lecce e Matera finisce solo 0-0. Primo tempo senza grosse emozioni, ma sicuramente meglio giocato dai padroni di casa: si va a riposo sullo 0-0. Nella ripresa non cambia di molto la sinfonia della partita, ma la capolista prova a segnare il gol del vantaggio: Matteo Di Piazza, neo entrato, si mangia una rete già fatta: al 23′ della ripresa l’ex Foggia deve solo spingerla in rete ma finisce per inciampare e sbaglia tutto. Finisce sullo 0-0 e la squadra di Fabio Liverani lunedì sera, alle ore 20:00, farà visita al Cosenza allo stadio Marulla dell’ex Piero Braglia.

Le pagelle:

Filippo Perucchini: RELAX. Per nulla impegnato nell’arco del primo tempo, stesso discorso vale anche nella ripresa dove si sporca i guntoni solo con qualche presa aerea. VOTO 6.

Franco Lepore: STANCO. Qualche assist di troppo fuori misura, ma per il resto il capitano cerca di fare il suo con risultati alterni. VOTO 5.5.

Francesco Cosenza: ATTENTO. Controlla bene dall’alto della sua esperienza tutta la situazione e non disdegna consigli per i compagni di reparto. VOTO 6.

Antonio Marino: C’E. Tiene bene la posizione e fa il suo sino al fischio finale, nonostante qualche sbavatura di troppo. VOTO 6.

Luca Di Matteo: APPANNATO. La partita, almeno nel primo tempo, si gioca maggiormente sull’out opposto ma quando viene chiamato in causa risponde presente, nonostante la stanchezza la faccia da padrone. VOTO 6.  Dal 37’ st Matteo Legittimo s.v.

Ransford Selasi: INSOMMA. Parte anche lui titolare e si muove bene, corre e non poco, ma senza fare comunque la differenza. VOTO 5.5.

Dal 13’ st Andrea Tabanelli: ENERGICO. Cerca di dare forze fresche al reparto avanzato salentino, ma ci riesce solo a tratti. VOTO 5.5.

Andrea Arrigoni: DIESEL. Non è una delle sue più belle partite in giallorosso, ma prova comunque a tenere a galla i suoi e cresce con il passare dei minuti. VOTO 6.

Marco Armellino: DECISO. Il solito mattatore generoso del centrocampo e ad inizio ripresa prova a sorprendere Tonti con un bel tiro a giro. VOTO 6.5.

Edgaras Dubickas: NON MALE. Parte a sorpresa titolare e fa vedere di sapersi muovere bene su tutto il fronte offensivo, ma non ha mai il guizzo vincente. VOTO  5.5. Dal 20’ st Giuseppe Torromino: DISTRATTO. Oggi non brilla di luce propria, ma almeno ci prova. VOTO 5.

Marco Mancosu: DISORDINATO. Torna a giocare nel ruolo di trequartista, ma appare spaesato e non importante come sempre. Anche lui avrebbe bisogno di rifiatare. VOTO 5.

Andrea Saraniti: ALTRUISTA. Dispensa giocate e assist importanti per i compagni di reparto, ma non vede mai la porta. VOTO 5.5.

Di Piazza

Di Piazza

Dal 13’ st Matteo Di Piazza: IMPRECISO. Sbaglia un gol già fatto e non è da lui. Molto probabilmente c’erano due falli da rigore proprio sull’ex Foggia. Una cosa è certa: i tifosi lo vogliono in campo e quando entra qualcosa di buono la fa sempre. VOTO 5.5.

Allenatore Fabio Liverani: TROPPI REGALINI. Il suo Lecce ha regalato più di un tempo agli avversari ed alcune sue scelte iniziali sembrano aver portato giovamento alla sua squadra. Le seconde sono, comunque, a più sette in classifica e la squadra ha voglia di lottare (e questo lo  sì vede in campo), ma bisogna essere ancora più determinati per raggiungere l’obiettivo. VOTO 5.5.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 11 marzo 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *