Akragas-Lecce 0-2: le pagelle dei giallorossi

Saraniti e Dubickas regalano la vittoria alla formazione di Fabio Liverani a quota 59 punti in classifica

By
Updated: marzo 3, 2018
28534375_10211549264983075_279719904_n

28534375_10211549264983075_279719904_nSIRACUSA (di Carmen Tommasi) –  Tra Akragas e Lecce, al Nicola De Simone di Siracusa, termina 2-0 a favore dei giallorossi. Il primo tempo finisce con gli ospiti in vantaggio grazie al gol dell’ex Saraniti che, con un colpo di testa, infila la porta di Vono. Dopo un batti e ribatti in area di rigore, dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Arrigoni, il 2-0 è di Dubickas, al 90’ , con un colpo potente di testa che finisce in porta. I giallorossi, dopo il k.o. dello scorso turno contro la Juve Stabia, riprendono la loro corsa verso la serie B e sono in vetta alla classifica con 59 punti, allungando ancora sull’inseguitrice Catania, in attesa del suo match contro il Siracusa.

LE PAGELLE:

FILIPPO PERUCCHINI: TUTTO FACILE. Poco lavoro per lui quest’oggi, ordinaria amministrazione. VOTO 6.

FRANCO LEPORE: BADA AL SODO. Un po’ inconcludente. Ci mette forza e impegno, ma spesso sbaglia la giocata. Fatica a trovare la giusta ispirazione e nella ripresa soffre la rapidità di Pastore. VOTO 6.

FRANCESCO COSENZA: DECISO. Autoritario e propositivo: vero punto fermo del Lecce di Fabio Liverani. Non fa vedere palla agli avversari e va vicino al gol da calcio d’angolo. VOTO 6.5.

ANTONIO MARINO: ATTENTO. Ruvido a tratti, ma ordinato e sempre presente. VOTO 6.

LUCA DI MATTEO: RAZIONALE. Molto bene a sinistra: spinge, va al tiro, si propone e regala l’assist per il gol di Saraniti. Un pomeriggio di grazia. VOTO 6.5.

MARCO MANCOSU: CONCRETO. Fa sentire fisicità e muscoli: prestazione normale e sufficiente. VOTO 6.

ANDREA ARRIGONI: THE KING. Esperienza, testa alta e qualità. Meglio nel primo tempo rispetto a una ripresa in cui entra meno nel vivo del gioco. Una buona partita. 6.

MARCO ARMELLINO: TOSTO. Corsa e grinta. Come al solito. Prova il tiro dalla distanza che si schianta sul fondo: generoso anche in fase difensiva. VOTO 6.5.

GIUSEPPE TORRMINO: BENE. Elegante e raffinato ogni volta che tocca il pallone. Dopo un buon primo tempo in cui si sacrifica anche in fase di non possesso nel ruolo di trequartista, nella ripresa sembra meno in palla. VOTO 6.5. DAL 12’ ST ANDREA TABANELLI: ENERGICO. Si muove bene e prova a creare scompiglio nell’area di rigore avversaria. Mette a disposizione la sua energia a favore della squadra. VOTO 6.

SALVATORE CATURANO: INSOMMA. Generoso nel muoversi e nel proporsi ai compagni, ma praticamente mai in partita. Una buona opportunità in area, ma non trova il giusto spiraglio. VOTO 5.5. DAL 13’ st EDGARAS DUBICKAS: PRESENTE. Entra bene in partita e poi insacca alle spalle di Vono per il 2-0. VOTO 6.

Saraniti

Saraniti

ANDREA SARANITI: QUOTA 10, 3 COL LECCE. Sblocca la gara e regala l’1-0 ai suoi. Viene cercato molto spesso dai compagni e prova sempre la giocata che può fare la differenza. Ne poteva fare altri due. VOTO 7. DALL’83’ ST RANDSFORD SELASI s.v.

Allenatore FABIO LIVERANI: VETTA BEN SALDA. Un Lecce timoroso e, a tratti, poco convinto dei propri mezzi batte l’Akragas (quest’ultima, però, nei minuti finali mette anima e cuore per provare a dire la sua). I giallorossi seppure non belli portano, comunque, a casa tre punti d’oro per la rincorsa alla serie cadetta. VOTO 6.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 3 marzo 2018

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *