Il Lecce regala 4 perle e augura Buon Natale a tutti; contro la Virtus Francavilla termina 4-0

I salentini salgono a 44 punti e possono preparare nel migliore dei modi la prossima trasferta di Trapani e salutano il 2017 in vetta alla classifica del girone C

By
Updated: dicembre 23, 2017
25551868_10211063322714822_6706709432531671658_n

LECCE (di M.Cassone) – Nella serata gelida dell’antivigilia di Natale, il Via del Mare alza il sipario sulla 20^ giornata del Girone C del Campionato di serie C e ospita la Virtus Francavilla di fronte a 9380 spettatori.

Il Lecce di Liverani è chiamato a rispondere alla vittoria pomeridiana del Catania e lo fa nel migliore dei modi, lo fa di potenza, di classe, e in modo esagerato batte la squadra di D’Agostino per 4-0 con 2 gol per tempo. La sblocca Torromino con un colpo da cineteca, raddoppia Lepore e nel secondo tempo arriva la doppietta di Caturano.

Quattro perle che riscaldano l’aria e i cuori dei tifosi giallorossi… quattro perle sono il regalo di Natale del Lecce ai propri tifosi. I salentini salgono a 44 punti e possono preparare nel migliore dei modi la prossima trasferta di Trapani e salutano il 2017 “casalingo” con una vittoria roboante, rimanendo meritatamente in vetta alla classifica del girone C.

PRIMO TEMPO – Liverani che deve fare a meno di Drudi (stato febbrile) e Di Piazza (infortunato) col solito 4-3-1-2 manda in campo Perucchini; Lepore, Cosenza, Riccardi, Di Matteo; Mancosu, Arrigoni, Armellino; Costa Ferreira; Torromino, Caturano.

D’Agostino risponde schierando la squadra col 3-5-2 con Albertazzi; Prestia, Maccarrone, Abruzzese; Albertini, Folorunsho,  Monaco, Sicurella, Agostinone; Viola, Saraniti.

Arbitra il sig. Nicolò Cipriani di Empoli, coadiuvato dal sig.Michele Pizzi di Termoli e dal sig. Giuseppe Perrotti di Campobasso.

Gli ospiti giocano dai primi minuti a viso aperto e gli ospiti sono più aggressivi ma il Lecce si difende bene e concede pochissimo.

Il primo vero tiro dell’incontro arriva al 7°: Caturano poggia la palla a Mancosu che ci prova da fuori area senza fortuna. Col passare dei minuti cresce il fraseggio giallorosso ma a centrocampo c’è molto traffico.

Al 12° ci prova Saraniti a rendersi pericoloso in contropiede ma l’azione sfuma. Al 15° fallo di Monaco, uno degli ex di giornata, su Costa Ferreira, e per lui è giallo.

Al 20° Costa Ferreira commette fallo su Folorunsho ed è punizione, la batte lui ma la sfera rimpalla sulla barriera; due minuti dopo ci prova Agostinone a sorprendere dalla distanza Perucchini ma sbaglia la mira.

Il gol di Torromino

Il gol di Torromino

La gara si accende al 29° con il Lecce che passa in vantaggio con eurogol di Torromino. Hulk riceve palla da Di Matteo, che lo trova con un cross morbido, e disegna al volo, di destro, una parabola a giro che si insacca alle spalle di Albertazzi.

Gli ospiti sentono il peso della botta e il Lecce continua a martellare: al 32° Mancoso entra in area prova a metterlo in mezzo ma Prestia devia in angolo.

Al 35° arriva il raddoppio del Lecce: Caturano se ne va, brucia Abruzzese in velocità, entra in area di rigore prova a toccare per Torromino ma fino alla su Maccarrone, riprende la palla e la serve all’accorrente Lepore che di potenza gonfia la rete.

Abruzzese si infortuna nell’occasione del gol e lascia il campo al 37°, al suo posto entra De Nicola.

Al 41° arriva il giallo anche per Mancosu per un fallo su Folorunsho; sugli sviluppi della punizione la sfera arriva a Saraniti che da posizione angolata calcia di poco di fuori.

Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi a bere un the caldo.

SECONDO TEMPO – Valotti per Viola è il cambio di mister D’Agostino al 1° minuto della seconda frazione di gioco.

Il rigore di Caturano

Il rigore di Caturano

Dopo 20 secondi, Caturano entra in area e va giù e per l’arbitro è calcio di rigore per il Lecce: lo batte il bomber di Scampia e spiazza Albertazzi. Tre a zero.

Per i padroni di casa la partita è discesa mentre la Virtus Francavilla è in netta difficoltà e potrebbe subire il quarto gol al 52° quando Costa Ferreira ruba palla e prova a battere Albertazzi che si fa trovare pronto ed evita il peggio.

Al 53° Cosenza, a centrocampo, frana su Valotti e si becca il giallo.

Al 60° Torromino serve col contagiri Caturano che in diagonale mostra un poker servito ad Albertazzi. Il Lecce dilaga.

D’Agostino al 62° chiama un doppio cambio: fuori Albertini e Folorunsho e dentro Mastropietro e Pino.

Al 63° Virtus Francavilla pericolosa: Cosenza toglie la palla di testa a Saraniti pronto a calciare in porta.

I giallorossi sono padroni del campo, il risultato è al sicuro e al 67° Liverani cambia tre calciatori: fuori Mancosu, Cosenza e Torromino, dentro Megelaitis, Marino e Pacilli. Al 70° quarto cambio giallorosso: fuori Di Matteo dentro Valeri. Al 74° cambio per la Virtus Francavilla: fuori Monaco dentro Ayina.

Lecce pericoloso al 79° Megelaitis se ne va a sinistra la mette in mezzo ma Maccarrone si salva calciando senza badare allo stile.

Al minuto 80 ultimo cambio per Liverani: dentro il giovane Lezzi e fuori Arrigoni.

Al minuto 84 Valotti cerca il gol della bandiera ma il tiro è impreciso. All’88° Lezzi se ne va a destra e la mette in mezzo per Caturano che va vicino al quinto gol.

Il tempo scivola via e il triplice fischio finale consegna alla squadra di casa tre punti importantissimi.

TABELLINO

LECCE – VIRTUS FRANCAVILLA 4-0

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza (67° Marino), Riccardi, Di Matteo (70° Valeri); Mancosu (67° Megelaitis), Arrigoni (80° Lezzi), Armellino; Costa Ferreira; Torromino (67° Pacilli), Caturano. A disposizione: Chironi, Centonze, Dubickas, Tsonev, Ciancio, Gambardella, Persano. Allenatore: Fabio Liverani.

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Albertazzi; Prestia, Maccarrone, Abruzzese (37° De Nicola); Albertini (62° Mastropietro), Folorunsho (62° Pino),  Monaco (74° Ayina), Sicurella, Agostinone; Viola, Saraniti. A disp:  Battaiola, Colonna, Biason,, De Toma, Buono, Delvecchio. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

ARBITRO: sig. Nicolò Cipriani di Empoli

ASSISTENTI: sig. Michele Pizzi di Termoli e dal sig. Giuseppe Perrotti di Campobasso

MARCATORI: 29° Torromino (L), 35° Lepore (L), 46° Caturano (L) su rig., 60° Caturano (L)

AMMONITI: 15° Monaco (VF), 30° Torromino (L), 41° Mancosu (L), 53° Cosenza (L)

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 23 dicembre 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *