Costa Ferreira: “Ora sto bene, sto lavorando per raggiungere la condizione migliore”

“Caturano? Durante un campionato è normale che un attaccante non segni per un periodo, ma la qualità del calciatore c’è sempre..."

By
Updated: dicembre 19, 2017
IMG-20171218-WA0025

LECCE – L’anno scorso arrivò nel mercato invernale e fu un grande colpo per il diesse Meluso e disputò 20 gare, 16 di campionato con 2 gol (contro il Catania e il Matera) e 2 assist (contro il Siracusa e la Reggina) e 4 nei  playoff con 1 assist (contro la Sambenedettese). In questa stagione a causa di qualche malanno fisico ancora non è riuscito a incidere per quello che può; Pedro Costa Ferreira è sceso in campo 13 volte, tra gare da titolare e iniziate in panchina, mettendo a segno 2 assist nella gara contro il Monopoli e 1 gol contro il Bisceglie. Domenica proprio contro la squadra di Tangorra ha disputato una buona gara.

MONOPOLI – “Sono contento di aver ritrovato il campo dopo tanto tempo in cui sono rimasto fuori per motivi fisici,  sono contento per aver dato il mio contributo per la vittoria contro il Monopoli; ora non mi resta che continuare su questa strada, mantenendo questi livelli. Mi sento bene, mi mancano ancora i 90 minuti ma sto lavorando e spero di raggiungere la condizione dei miei compagni al più presto; l’infortunio mi ha condizionato un po’. I due pareggi precedenti non ci volevano e domenica non potevamo sbagliare e così è stato; siamo entrati in campo con l’atteggiamento giusto e abbiamo portato a casa i 3 punti, era questa la cosa più importante”

PROSSIMO AVVERSARIO: IL FRANCAVILLA – “C’è voglia di vincere, è sempre un derby e c’è la voglia di far bene; all’andata il pareggio è stato molto stretto. Sappiamo che sono in ottima forma ma noi giochiamo in casa e avremo l’aiuto del pubblico. È una squadra molto compatta che si difende bene e riparte con Viola e Saraniti, e dobbiamo stare attenti a non concedere ripartenze”.

RUOLO – “Mi trovo bene a fare il trequartista anche perché sono aiutato dai centrocampisti; gioco con Mancosu, Arrigoni e Armellino, che sono calciatori che riescono a servirmi bene e quindi è più facile per me innescare le punte”.

CAMPIONE D’INVERNO E GIRONE DI RITORNO  – “Campione d’Inverno? 41 punti sono tanti alla fine del girone di andata, anche se qualche punticino lo abbiamo lasciato per strada, ma in un campionato può starci, vogliamo continuare la striscia positiva e chiudere bene l’anno. Il girone di ritorno è sempre più complicato perché si gioca contro squadre che devono salvarsi o devono arrivare ai playoff, quindi ognuno gioca per il proprio obiettivo. Noi avremo subito Trapani e Catania, un inizio abbastanza complicato E dovremo farci trovare preparati. Se facciamo due risultati buoni con Trapani e Catania sarà difficile poi fermarci”.

Caturano

Caturano

CATURANO – “Caturano? Durante un campionato è normale che un attaccante non segni per un periodo, ma la qualità del calciatore c’è sempre; calciatori come Caturano o Di Piazza non si possono discutere, gli attaccanti vivono di momenti e ora che si è sbloccato ne farà altri”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 19 dicembre 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *