Il prossimo avversario: la Virtus Francavilla

Otto gare vinte, 4 pareggiate e 6 perse per la squadra di Gaetano D'Agostino piazzata al quinto posto del girone C

By
Updated: dicembre 19, 2017
LOGO-VIRTUS-FRANCAVILLA-CALCIO

LOGO-VIRTUS-FRANCAVILLA-CALCIOLECCE (di Carmen Tommasi) – Ancora al “Via del Mare” ed in un clima tutto natalizio, il Lecce di Fabio Liverani, campione d’inverno, sabato 23 dicembre ospita la Virtus Francavilla per la ventesima giornata, la prima del girone di ritorno per un derby che si prospetta tutto sprint. Al termine della scorsa esaltante stagione -culminata con il sorprendente quinto posto in virtù di una situazione favorevole negli scontri diretti rispetto al Siracusa- viene comunicata dalla società la risoluzione consensuale del contratto con l’allenatore Antonio Calabro -attuale allenatore del Carpi- ponendo fine ad un incredibile ciclo triennale che ha portato la squadra dall’Eccellenza al 5º posto in Lega Pro. Tocca così al giovane Gaetano D’Agostino guidare i pugliesi nella stagione 2017-18, la seconda in serie C.

Nell’ultima “folle” gara casalinga contro la Fidelis Andria allo stadio “Franco Fanuzzi” di Brindisi, la Virtus, reduce dalla brutta debacle 4-1 sul campo del Cosenza, vince 2-1: decisiva la doppietta di Saraniti che permette ai prossimi avversari dei giallorossi di vincere una partita in rimonta. Dopo il vantaggio del primo tempo targato Lattanzio, il Villa continua a soffrire anche ad inizio di secondo tempo ma cerca di minuto in minuto di portare maggiormente il pallone in area di rigore. Dopo un’azione in pressing sulla sinistra, Saraniti esegue un numero da cineteca in area di rigore siglando la rete del pari. Viene espulso Matera e dunque l’Andria si desta in difficoltà. A dieci minuti dal termine, ancora Saraniti porta il gol del vantaggio cambiando totalmente l’inerzia della partita. Dopo l’altra espulsione del match, quella capitata a Tiritiello, la formazione di Papagni continua a rendersi pericolosa sul finale costringendo ad una grande parata il portiere Albertazzi.

Con quest’ultimo risultato i biancoazzurri si portano a quota 28 punti e si trovano “felicemente” quinti in classifica. Sono 22 i gol fatti, di cui 9 siglati dal bomber Saraniti capocannoniere del girone C, e 23 quelli subiti: frutto di 8 gare vinte, di queste ben 6 tra le mura amiche, 4 pareggiate e 6 perse.

Il tecnico palermitano è un amante del 3-5-2, ma non disdegna nemmeno il 3-4-3, con il tandem d’attacco che è spesso composto da Madonia e Saraniti: la squadra del vulcanico Antonio Magrì, con gli ex di turno Agostinone, Monaco e Abruzzese, andrà a Lecce per fare la partita e cercherà di evitare le barricate. Fischio d’inizio ore 20:30 e solo in tarda serata si saprà chi tra le due squadre assaggerà il panettone più dolce…

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 19 dicembre 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *