Siracusa-Lecce 1-3: le pagelle dei giallorossi

Di Piazza si ripete e giganteggia, primo centro in campionato per Armellino e per Tsonev è un ritorno alla grande: ottava vittoria per i giallorossi nella gestione di Fabio Liverani

By
Updated: novembre 11, 2017
23476459_10210782302329488_1137263257_n

LECCE (di Carmen Tommasi) –  Il Lecce batte 3-1 in trasferta, sul sintetico del “Nicola De Simone”, il Siracusa e tiene ben saldo il primato (33 punti, a più otto da Trapani e Catania, quest’ultimo giocherà domani). La prima zampata del match è di Marco Armellino, al 15’, che  spedisce la sfera nell’angolino più lontano. Il 2-0 è di Matteo Di Piazza al 23’: il bomber giallorosso attacca la profondità e per la linea difensiva avversaria non c’è nulla fa fare. Si va a riposo sul doppio vantaggio per i salentini e con i primi 45’ in cui gli ospiti hanno fatto la partita. Stessa sinfonia nella ripresa e poi Tsonev segna una rete spettacolare,  il 3-0, sotto l’incrocio dei pali (al 63’ st). Il gol della bandiera per i padroni di casa lo segna il solito Catania: 1-3 al 73’ st. Sabato prossimo il Lecce ospiterà la Reggina, ore 20:30, al Via del Mare per la 14esima giornata.

Le pagelle:

FILIPPO PERUCCHINI: LESTO. Presente nelle uscite ed in più l’ex Benevento disinnesca bene i pochi pericoli, due nella prima frazione di gioco ed uno nella ripresa, che siciliani gli mettono davanti. VOTO 6.

FRANCO LEPORE: TUTTO OK. Si limita al compitino perchè stranamente, per un pomeriggio, non servono gli straordinari, ma solo tanta attenzione ed impegno. VOTO 6.

FRANCESCO COSENZA: SULL’ATTENTI. Grintoso ed attento, pungente e deciso quanto serve. Se sbaglia qualcosa si fa, poi, subito perdonare. VOTO 6.5.

DAVIDE RICCARDI: ASTUTO. Altra bella partita per il centrale veneto, ormai una sicurezza. VOTO 6.5.

LUCA DI MATTEO: lascia il terreno da gioco per infortunio. s.v.

(dall’11’ st) SIMONE CIANCIO: COSTANTE. Entra a freddo e fa il suo fino alla fine. VOTO 6.

Armellino

Marco Armellino

MARCO ARMELLINO: RI-ECCO IL VECCHIO VIZIETTO. L’ex Matera ha finalmente segnato il primo gol in campionato ed è riuscito a ricordare a tutti che è un centrocampista con il vizietto del gol. È bravo a non uscire dalla partita cercando sempre di inserirsi. VOTO 6.5

ANDREA ARRIGONI: SEMPRE PRESENTE. Si limita a smistare palloni senza prendersi grossi rischi. Gioca bene, ma stranamente senza strafare e si lascia andare nella marcatura di Catania in occasione del gol dei siciliani. VOTO 6.

COSTA FERREIRA: esce per infortunio. s.v.

(dal 32’ pt) MARIO PACILLI: SPIGOLOSO. Entra quasi a” sorpresa” e regala subito una luce diversa alla gara. Si muove bene tra le linee, prova subito un rasoterra che non crea molti problemi a Tomei perchè il tiro è centrale e nella ripresa ci ritenta. I suoi sono dei dolci tocchi alla sfera. VOTO 6.5.

RADOSLAV TSONEV: GOLLAZZO E NON SOLO. Alla fine fa ciò che vuole, quando vuole e come vuole. Quando parte è imprendibile: ci mette lo zampino sul gol di Di Piazza e poi ne segna uno bellissimo. Poco sveglio sul gol degli ospiti. VOTO 7.

Di Piazza

Matteo Di Piazza

MATTEO DI PIAZZA: CECCHINO, STRATOSFERICO. Settimo gol stagionale in campionato per l’ex Foggia e tantissimo altro. Imprendibile per gli avversari e generoso sotto più aspetti, anche in fase di assist per i compagni. VOTO 7.5.

(dal 77’ st) MIRKO DRUDI s.v.

GIUSEPPE TORROMINO: GIOIOSO. Parte bene e continua nella stessa maniera: ci prova spesso e poi Tomei sul finire del primo tempo gli nega la gioia del gol. Una gara generosa per l’esterno calabrese. VOTO 6.5.

(dal 77’ st) SALVATORE CATURANO s.v.

Allenatore FABIO LIVERANI: BEL LECCE. Una squadra con tante idee e sempre più con una sua identità. Se si continua così si può andare molto lontano, anche perché le difficoltà avute nella gara di oggi non sono poche (Marino resta a casa per infortunio, Mancosu va in tribuna per un problema muscolare, mentre Di Matteo e Costa Ferreira si fanno male a gara in corso). Il gruppo ha sempre più il carattere del suo allenatore. VOTO 7.5.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 11 novembre 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *