TORROMINO: “Sono al servizio del Lecce… mai pensato di lasciare questa squadra”

L’anno scorso dopo un avvio di stagione ottimo si è dovuto fermare per un infortunio, ciò nonostante è sceso in campo 32 volte (27 in campionato, 1 Tim Cup, 4 playoff) mettendo a segno 11 gol (10 in campionato, 1 Tim Cup), e collezionando 3 assist (campionato) per i suoi compagni

By
Updated: agosto 24, 2017
Torromino

LECCE – Giuseppe Torromino è uno dei calciatori del Lecce più amato dai tifosi e nel momento in cui, in questa sessione di mercato, è circolata la voce di una ipotetica cessione, sui social c’è stata una vera e propria levata di scudi a suo favore. Il calciatore classe ’88, soprannominato “Hulk” per la veemenza del suo modo di giocare, l’anno scorso dopo un avvio di stagione ottimo si è dovuto fermare per un infortunio, ciò nonostante è sceso in campo 32 volte (27 in campionato, 1 Tim Cup, 4 playoff) mettendo a segno 11 gol (10 in campionato, 1 Tim Cup), e collezionando 3 assist (campionato) per i suoi compagni.

Hulk è rimasto a Lecce per scatenare la sua forza per raggiungere l’obiettivo prefissato; oggi a due giorni dal probabile esordio in campionato, sciopero permettendo, contro la Virtus Francavilla, si è presentato in sala stampa e ricorda ancora benissimo la sua espulsione a Francavilla, e quella gara che bloccò il cammino della sua squadra verso la serie B: «Quella gara, quella sconfitta, ci condannò a non vincere il girone, fui anche espulso ingiustamente ma ormai è acqua passata. Ora dobbiamo scendere in campo e prenderci i tre punti senza pensare ad altro».

Sull’inizio di campionato con i due scontri diretti nelle prime tre giornate, con Trapani e Catania, il suo pensiero è in linea con quello dei compagni che hanno parlato nei giorni scorsi e di mister Rizzo: «Prima o poi devi affrontarle tutte, queste prime tre gare ci faranno capire dove possiamo arrivare. Dal punto di vista fisico la condizione generale è buona, abbiamo lavorato tanto e bene in ritiro. Questo è un Lecce costruito per provare a vincere il campionato. Dipenderà tanto da noi e anche da come girerà la ruota della fortuna».

Sulla sua decisione di rimanere in giallorosso racconta i fatti: «Il direttore mi disse che con la regola degli over non era da escludere una mia cessione. Il mio procuratore parlò con lui perché avevo diverse richieste, ma poi dopo qualche giorno di ritiro Meluso mi disse che non mi sarei mosso da Lecce. Ma io non ho mai pensato di lasciare questa squadra; il mio obiettivo è riportare il Lecce in B».

Per quanto riguarda la sua condizione fisica rassicura tutti: «Sto bene finalmente, ho recuperato dall’infortunio al ginocchio che l’anno scorso mi ha frenato più del previsto; sono pronto, a disposizione del Lecce, del mister e dei miei compagni».

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 24 agosto 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *