VIDEO – Ora o mai più…

Il servizio andato in onda durante la puntata 1395 del 29 maggio 2017 di Piazza Giallorossa, testo di M.Cassone, voce R. Meo, montaggio M.Alfarano

By
Updated: maggio 30, 2017
black-background-1468370534d5s

LECCE (di M.Cassone) – Il calcio è uno sport, abbiamo spesso ripetuto che è soltanto un gioco, essere sportivi è bello, dobbiamo essere contro ogni violenza ma la grinta, la voglia, la passione, i valori identitari, la nostra terra e la nostra maglia sono altro, sono qualcosa di più importante per cui vale la pena soffrire e sperare di gioire.

Ci sono valori per cui bisogna lottare senza tregua, senza arrendersi mai; ci sono ostacoli che dobbiamo e dovete superare e delusioni che urge archiviare… ci siamo noi e la nostra passione; ci siete VOI, c’è la vostra forza, il vostro talento, il nostro e il VOSTRO orgoglio, c’è un rettangolo verde e un avversario di cui non deve importarci il nome, dobbiamo soltanto vincere. Forti e aggressivi, prendete a morsi ogni millimetro di campo, dovete essere leali verso tutte le persone che vi osannano, vi aspettano, vi amano.

Rimaniamo uniti per questa maglia e per un unico obiettivo. Tocca a voi; siete gli artefici del vostro destino. Lottiamo, insieme, senza paura, con determinazione, abbiamo un solo obiettivo: vincere. Abbiamo solo una meta: la serie B. Oggi, non domani, sempre: è vietato sbagliare.

Ascoltate il rumore dei vostri tacchetti sulla scalinata, alzate lo sguardo appena entrate in campo, guardatevi intorno… colore, calore, emozioni, sentimenti e cuori giallorossi, tutto per voi, con voi.

C’è una società di persone oneste che hanno fatto sacrifici enormi per regalarci questa battaglia. Dagli spalti i tifosi possono cantare, tifare, imprecare, osannare e cercare di spingere soffiando, col vento della passione, la palla in porta, ma siete voi, DANNAZIONE, che dovete macinare ogni ostacolo, che dovete lavare col sudore l’onta di ogni delusione di “quella strana stagione”, siete VOI che dovete azzannare le caviglie degli avversari e fargli capire che sono nella Tana dei Lupi e non nella STIA dei polli. Il Via del Mare è un’arena, un ring, NON È un palcoscenico; in appuntamenti come questo si vive o si muore, si entra in paradiso o si sprofonda nell’inferno di un altro anno di maledettissima serie C.

Tutto in una notte, di fronte al proprio pubblico, non contano i minuti ma gli attimi che durano in eterno e che rimarranno scolpiti nella storia.

Credeteci fino alla fine consapevoli che dipenderà da oggi il vostro futuro calcistico, di questa squadra e di questa maglia. Sappiate che questa promozione brucia nelle vene di ogni singola persona che sarà lì a soffrire insieme a voi.

Per vincere le paure serve sempre un pizzico di presunzione che salga a bordo del coraggio, qui l’umiltà non serve più, serve la voglia e l’impegno. Mettete all’angolo ogni egoismo, giocate da squadra, fate in modo che un giorno si possa dire che avete lottato fino alla fine.

VINCERE è L’IMPERATIVO; e se il destino vorrà vedervi sconfitti fate in modo di uscire dal campo con onore, a testa alta dopo aver dato tutto.

AVANTI LECCE, ora, senza fare calcoli… ora o mai più.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato il: 30 maggio 2017

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *